24 Ottobre 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

IL MERCATO DEL CONTADINO E LE ERRATE INTERPRETAZIONI DEI DECRETI

2 min read

Un grido di allarme, l’ennesimo, di un comparto della filiera agroalimentare che rischia il collasso.  Ordinanze e decreti che hanno “stoppato” alcune attività commerciali. Al danno si aggiunge la beffa. Con i produttori del mercato del contadino che non possono vendere fuori dal comune di appartenenza. Con una interpretazione errata dei decreti da parte di alcuni comuni della Sicilia.  Il presidente dell’associazione Km 0, Salvatore Cannata, ha voluto  inviare una lettera molto dettagliata al prefetto di Ragusa proponendo alcune soluzioni immediate
Chiediamo chiarimenti in merito alla consegna a domicilio fuori comune– si legge nella missiva inoltrata al prefetto –consegne ostacolate da ordinanze che vietano la commercializzazione fuori dal comune di appartenenza. Si tratta di produzione alimentare deperibile di prima necessità.  I mercati del contadino hanno sempre servito l’intera provincia di Ragusa e oltre. I nostri clienti non sono circoscrivibili ad un singolo territorio comunale.”. Da qui la proposta inviata in prefettura. “la realizzazione di questi mercati in aree comunali all’aperto – spiega Cannata – e garantire un maggiore ricambio dell’aria con spazi decisamente più ampi all’aperto per l’acquisto in assoluta sicurezza.  Queste aree possono essere equiparate ai supermercati con i vantaggi di cui sopra. Per ripristinare i mercati serve solo contingentare gli ingressi impiegando apposito personale. Gli agricoltori, inoltre, si impegnano a dotarsi di tutti i dispositivi di protezione individuale e di garantire le misure necessarie alla sicurezza come la distanza superiore ad un metro. Verrà garantita, inoltre, la distanza tra un gazebo ed un altro – conclude il presidente dell’associazione Km 0 – con un controllo dei flussi in entrata e uscita”.

Marcello Digrandi

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share