20 Maggio 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Il Centro di Aggregazione Culturale inaugura sabato 29 gennaio 2022 alle ore 19 la prima mostra dell’anno con opere  di pittura, scultura, fotografia e pirografia,  dedicata al pittore Salvatore Chessari recentemente scomparso, ed ha per titolo IL MIO COINVOLGIMENTO. L’arte non è soltanto un diversivo alla nostra quotidianità, è anche uno strumento di miglioramento e di sensibilizzazione.  Scrive Maria Antonietta Vitale: “L’arte è sempre inclusiva perché in grado di unire e tenere insieme l’oggetto e il soggetto: pensiamo alla musica, alla scultura, alla poesia, alla pittura. L’arte non separa, ma integra. Anche quando non riusciamo ad apprezzarla o non decifriamo chiaramente il messaggio, stiamo interagendo, stiamo dialogando con l‘oggetto e con noi stessi. L’arte è conoscenza completa, è intuizione, profondo ascolto. Perdersi per ritrovarsi, ignorare per conoscere, questa è la funzione dell’arte.”

Salvatore Chessari, pittore autodidatta, inizia ad esporre nel 1970 a Marzamemi. Gli anni Novanta saranno importanti ed intensi e si avvicinerà al Gruppo di Scicli, stringendo legami di amicizia e condividendo diverse iniziative. Poi sarà un susseguirsi di mostre collettive e personali, specie nell’area orientale della Sicilia. Nella sua produzione si ammirano alcune opere di grandi dimensioni omaggio agli artisti del passato, da Michelangelo a Caravaggio. Qui il divino sembra manifestarsi nel mistero, come una figura che emerge dalla nebbia. Ci sono i ritratti di G. Napolitano, del fratello Giorgio, dell’amico A. Fusco e dei giudici Falcone e Borsellino. Ma ci sono anche i paesaggi sfumati della campagna iblea e i fondali marini intrisi di un blu profondo dal quale si intravedono alghe e creature pacifiche.  Infine va ricordato il dipinto “Omaggio a Pellizza da Volpedo”, donato al Centro Studi Feliciano Rossitto. Le sue opere rientrano in un ambito artistico intimistico: l’arte serve prima di tutto alla propria identità, alla propria serenità, al proprio equilibrio

Gli artisti che espongono sono: Salvatore Chessari, Isabella Maria B., Sebastiano Montalto, Emanuele Bellio, Donato Vitale, Enrica Buscaglia, Rita Albergamo, Giuseppe La Rosa, Francesco Baglieri, Massimiliano Brullo, Annalisa Cavallo, Ivo D’orazio, Sergio Cimbali, Giuseppe Diara, Mariagrazia Diquattro, Aldo D’Amato, Paola Burrafato, Reyna Zapata, Lucio Morando, Salvatore Fratantonio, Margarita Valldeperas, Giovanni La Rosa, Luisa Barrano, Giovanni Lissandrello, Lilly Loprete, Maria Rosa Beghelli, Teresa Giglio, Ottavio Pedditzi, Gianfranco Brusegan, Pamela Siciliano, Turi Alescio, Salvatore Denaro, Fabrizio Viola, Roberto Trucco, Agostino Viviani, Salvo Guastella, Janelucy Avola, Angelo Criscione, Alessio Schiavon, Miciè, Mario Occhipinti, Silvana Federico, Carmelo Carrubba, Dario Vitale, Domynat, Chiara Chinnici, Carla Boi, Lee Peralta, Rosario Bello, Chiara Burragato, Giorgio Moltisanti

“Noi siamo come nani assisi sulle spalle dei giganti, cosicchè possiamo vedere più cose e più lontano di loro, non perché abbiamo una vista più acuta…, ma poiché siamo sollevati più in alto dalla loro mole gigantesca” (B. De Chartres).

La mostra, che si svolgerà nella sede del Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa in via Mario Leggio 174, rimarrà aperta da 29 gennaio al 10 febbraio, dalle 10,30 alle 12,30, tutti i giorni escluso i festivi o su appuntamento. L’inaugurazione sarà trasmessa, in diretta facebook, sulla pagina di Amedeo Fusco.

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share