Messina riconosce una Via a Vincenzo Leanza e San Teodoro che fa?

Su TEMPO STRETTO, quotidiano on line di Messina, leggiamo:
“ll ricordo di Vincenzo Leanza, già deputato regionale e ultimo Presidente della Regione figlio del territorio messinese scomparso a Palermo quattordici anni fa rivivrà nella memoria cittadina attraverso l’intitolazione di una via nella città dello Stretto e precisamente nella zona del villaggio marinaro di Torre Faro. La proposta avanzate dall’allora consigliere comunale Carlo Cantali, che aveva depositato la richiesta agli atti di Palazzo Zanca a dicembre 2017, è stata confermata dall’attuale assessore alla Cultura del Comune di Messina Vincenzo Trimarchi e ha incassato sia il parere favorevole della Soprintendenza dei Beni Culturali ed Ambientali sia il provvedimento prefettizio che ha autorizzato il cambio di denominazione toponomastica.”
Di Vincenzino Leanza avevo scritto note su quotidiani on line negli anni passati per dare atto che “è rimasto nel cuore di tanta Gente non solo nella provincia di Messina ma nell’intera isola, perché, nonostante gli incarichi prestigiosi che ricopriva, manteneva quell’umiltà posseduta fin dalla nascita in quel paesino del messinese e cioè San Teodoro dove per oltre un trentennio era eletto ed acclamato dalla popolazione come Sindaco.”
A questo punto c’è da chiedersi se di seguito al riconoscimento sancito alla memoria del buon Vincenzino da parte dell’Amministrazione della Città di Messina arriveranno altri segnali nella stessa direzione da parte di altri Comuni dell’isola e in particolare del Comune di San Teodoro.
Sarebbe l’ora!

Print Friendly, PDF & Email