Vittoria. Mazza: “La politica ha il dovere e la responsabilità di non dividere una città”

Vittoria, 23 novembre 2015 – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del candidato sindaco Arcangelo Mazza:

La politica ha il dovere e la responsabilità di non dividere una città, soprattutto nei momenti di particolare crisi economica e dei valori fondamentali che stanno alla base di ogni civile e democratica convivenza.

Proprio in questi momenti, come nella città di Vittoria, occorre il salto di qualità, quel salto che consenta di unire la città nello sforzo comune di superare i momenti piu’ difficili e mettere insieme le migliori forze individuali per attuare il superamento dei diversi e annali problema che affliggono tutta la collettività.

C’e’ la necessita di una grande forza capace di essere grande solidarietà verso i piu’ deboli e verso le famiglie in reali difficoltà, una grande forza che dia risposte al grande problema del lavoro e del rilancio di tutta l’economia da quella agricola a quella edile a quella commerciale, dei servizi, dell’artigianato e del turismo in fasce.

La sfiducia nei soliti partiti e soprattutto nei soliti rappresentanti locali della politica di paese ha indotto una popolazione ad avere come partito di maggioranza il non voto, l’allontanamento al sostegno dell’azione politica come unica necessaria strada da percorrere nella gestione delle diverse e molteplici problematiche.

Da oltre due anni cittadini hanno cercato una risposta al problema ed hanno individuato la soluzione nell’aggregare le volontà al superamento ed al miglioramento della gestione politico amministrativa della città costituendo un Polo Civico denominato Patto per Vittoria e Scoglitti aperto ed allargato ad una coalizione di liste civiche capaci di interpretare emergenze e soprattutto una sintesi politica attorno ad una coalizione ed un candidato a Sindaco unitario.

Oggi, dopo quasi tre anni, assistiamo ad opera di diversi politici e lo adepti al “copia e incolla” della formula del polo civico ma in totale contraddizione con esso con il fiorire di diverse liste civiche ognuna con un proprio candidato a Sindaco.

Il superamento della logica dei partiti e del governo della città solo per “tesserati” non si supera con la polverizzazione dell’elettorato e con la conseguente divisione di forze politiche e di elettori perche’ in tal caso diventa un valore la logica del partito stesso.

Non puo’ e non deve essere divisa la città in infinite liste civiche “fai da te” per il solo compiacimento del suo stesso candidato, è una strada che porta solo sconfitte, delusioni e allontanamento alla vera politica.

Non si puo’ lasciare governare una città ad un simbolo o non considerare il partito di maggioranza del “non voto” !

L’impegno alla legalità, alla trasparenza, al rispetto di norme e regolamenti in materia di finanza pubblica e le soluzioni ai problemi reali non possono avere distinguo ma unanimità di volontà e perseveranza nel raggiungimento delle soluzioni.

Non c’e’ un traguardo di premi ma di responsabilità, sacrifici e impegno incondizionato.

L’appello è ad un grande polo civico che sia espressione delle diversità ma sintesi risolutiva alle domande della collettività, una forza unita che deve riconoscersi in un candidato realmente condiviso anche con i dovuti sforzi nel superare personalismi che nulla hanno a che vedere con la politica e con il rispetto delle regole democratiche della rappresentanza diversamente, le prossime elezioni amministrative a Vittoria saranno un concorso di bellezza, di oratoria e di ipocrisia!

CANDIDATO A SINDACO DEL POLO CIVICO
ARCANGELO MAZZA

Print Friendly, PDF & Email