Vittoria. Terranova: “Crisi agricola e sciacallaggio politico”

VITTORIA – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma di Riccardo Terranova:

Ritengo penoso e drammatico il comportamento che il PD vittoriese sta attuando in questi giorni nei confronti della crisi dell’agricoltura. Siamo di fronte ad un partito dalla lingua biforcuta: a Roma e Bruxelles parla in un modo mentre nelle passerelle vittoriesi parla e sostiene tutt’altra tesi. Nel primo caso sostiene e difende la firma dei trattati europei che prevedono l’importazione dei prodotti agroalimentari provenienti dal Marocco, mentre in sede locale arringa le masse agricole promettendo loro, falsamente, ogni utile iniziativa volta ad alleviare le conseguenze di una delle più gravi crisi registrate a Vittoria negli ultimi decenni.

Inoltre, come se non bastasse, il PD nazionale, per il tramite dei propri parlamentari europei, nell’assise plenaria dell’euro Parlamento del 25 febbraio prossimo si accinge a votare una risoluzione proposta, niente po po di meno che, dall’Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione Europea Federica Mogherini. Ciò come segno di solidarietà alla Tunisia, sotto scacco dell’isis. E gli agricoltori siciliani ? Pagheranno ulteriormente le conseguenze di una classe politica imbelle che a Vittoria non ha il coraggio di difendere i propri concittadini, di alzare la voce e la schiena nei confronti dei propri euro parlamentari e di quel “mostro” chiamato unione europea.

Se il Sindaco di Vittoria ed il PD tutto volessero veramente rendersi utili alla nostra Città, anziché organizzare parate preelettorali all’Emaia, ribadisco che dovrebbero adoperarsi al fine creare un Consorzio di tutela e commercializzazione dei nostri prodotti e di ottenere, da parte della Regione e del Ministero delle Politiche Agricole, il vero “Marchio di Qualità Vittoria”, che non è un semplice simbolo ma ciò che il simbolo rappresenta in tema di protocolli di produzione, secondo le norme comunitarie, e di commercializzazione. Detto Ente sarebbe il solo titolato ad autorizzare l’uso del marchio solo a quelle aziende agricole che producano secondo criteri e protocolli prestabiliti, a garanzia della salubrità del prodotto, sotto l’aspetto organolettico e fitofarmacologico. Un Consorzio, a gestione pubblico-privato, sotto l’egida del Comune di Vittoria, a tutela del prodotto della nostra Provincia che, promuovendo e garantendo la nostra produzione, favorisca una maggiore redditività ai nostri produttori agricoli, anche attraverso il bilanciamento del rapporto domanda-offerta dovuto all’attuale polverizzazione dell’offerta.

Vittoria, lì 10 febbraio 2016

Riccardo Terranova

Print Friendly, PDF & Email