Santa Croce Camerina, il consigliere Agnello: “Andiamo tutti a casa”

Riceviamo e pubblichiamo

Di seguito il testo di una  nota diffusa dal consigliere comunale di opposizione Luca Agnello.

“Ieri – scrive Agnello – alla seduta di Consiglio comunale, richiesta con somma urgenza dall’ Amministrazione, su un tema delicato come l’ adesione alla Centrale Unica di Committenza, necessaria per l’ affidamento per l’ UTC di beni e servizi superiori a 40mila euro, la maggioranza si presenta con soli 5 consiglieri”.

Ed aggiunge: “Questa Amministrazione, partita a maggio 2012 con 10 consiglieri comunali, non ha ad oggi i numeri per permettere a questo Comune di poter funzionare serenamente”.

“Pur condividendo la necessità di rendere operativo un dipartimento così importante come l’ Ufficio Tecnico, forti del regolamento del Consiglio comunale – continua la nota – abbiamo deciso di far cadere il numero legale rinviando così la trattazione del punto di sole 24 ore per offrire al Sindaco l’ opportunità di fare un’ analisi politica interna e valutare anche una redistribuzione degli incarichi amministrativi”.

“Ad oggi  – conclude il consigliere Agnello – la nostra proposta rimane sempre la stessa; questa Amministrazione, dopo aver perso il contatto e il consenso dei cittadini, ha anche perso i numeri minimi per amministrare: “Andiamo tutti a casa, Sindaco,Assessori e Consiglieri comunali e torniamo ad elezioni !”

Print Friendly, PDF & Email