Acate. Associazione politico-culturale, Orizzonti Chiari: “La sfiducia consiliare a Raffo”. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 2 febbraio 2016.- La nostra associazione ha da sempre promosso l’idea che Raffo deve essere cacciato, le motivazioni che abbiamo messo avanti sono innumerevoli e le abbiamo sempre descritte ed elencate in maniera analitica. La mancata approvazione del Bilancio preventivo 2015, che ha fatto commissariare il Comune è l’ultimo dei gravissimi episodi che vanno nella direzione di allontanare Raffo dalla guida della città. Ora l’opposizione istituzionale  formalizzerà  a breve la richiesta di sfiducia, è un’iniziativa che va dalla parte giusta. Può avere successo solo se altri consiglieri si associeranno alla volontà di sfiduciare Raffo. Questa è una cosa particolarmente delicata, perché ogni consigliere è stato eletto per rappresentare i suoi elettori, anche se facente parte di una lista. Crediamo che i consiglieri che ultimamente hanno manifestato particolare disattenzione nei confronti di Raffo  debbano, proprio per mandato che hanno ricevuto dagli elettori, sfiduciare Raffo, facendo in questo modo i veri interessi dei loro rappresentati e della città.

 

 

Il Presidente                                                                                                 

Ing. Giuseppe Di Natale  

Il Segretario

Gianpippo Busacca

Print Friendly, PDF & Email