Acate. Discariche abusive a Marina di Acate. I chiarimenti alla cittadinanza della deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Vanessa Ferreri: “Questi i fatti, a voi le conclusioni”. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 22 novembre 2016.- Premesso che chi ci segue sa benissimo che da sempre abbiamo denunciato il fenomeno delle discariche abusive, così come abbiamo denunciato sempre la cattiva gestione dei rifiuti dell’amministrazione comunale di Acate, a cui oggi si può attribuire un solo termine: pericolosa! Chi abita ad Acate da almeno 10 anni sa benissimo che il fenomeno delle discariche abusive è aumentato vertiginosamente durante l’amministrazione Raffo, per cause legate strettamente all’incapacità di amministrare dei nostri amministratori. Per spiegare cosa sta succedendo a Marina di Acate basterebbe soltanto ripercorrere gli ultimi 10 giorni. Ed è quello che faremo. Giorno 10 novembre il consigliere Occhipinti denuncia le discariche abusive a Marina di Acate, Giorno 11 denuncio personalmente il fenomeno a tutte le autorità competenti, denunce come al solito seguite dalla proposta delle videocamere. Giorno 17, dopo aver constatato il silenzio dei nostri amministratori, facciamo un altro articolo puntando di nuovo i riflettori sulla situazione di Marina di Acate. Sempre giorno 17, il Prefetto risponde alla mia denuncia, annunciando che avrebbe sollecitato le autorità locali competenti ad intervenire. Giorno 18 il consigliere Occhipinti denuncia nuovamente la condizione dell’entrata di Marina di Acate. Giorno 19 il sindaco grazie alle nostre denunce è stato costretto ad intervenire e lo fa come è solito affrontare i problemi cioè, prendendo in giro i cittadini. Infatti, va a Marina di Acate, si fa 4 foto, promette multe a raffica e afferma che grazie al suo intervento e alla protezione civile di Acate hanno bonificato quei luoghi oggetto delle denunce. Sicuramente vi starete chiedendo: ok, ora hanno ripulito, perché vi lamentate? Perché ci prendono in giro! Non hanno bonificato proprio nulla, è stato solo una passerella, hanno tolto un pò di rifiuti e gli altri li hanno ammucchiati e lasciati li. Sempre giorno 19 abbiamo denunciato questa buffonata, anche a costo di passare per i soli brontoloni. Giorno 21 è il giorno della verità, arriva la vera bonifica, quella fatta dal fuoco. Infatti, come abbiamo nuovamente denunciato, qualcuno ha dato fuoco a tutto, così come avviene da anni e senza che mai il sindaco abbia attenzionato questo problema. Cari cittadini questi sono i fatti. A voi le conclusioni.

 

Print Friendly, PDF & Email