Acate. Movimento 5 Stelle: “Fra’ Raffo, il sindaco bravo”. Riceviamo e pubblichiamo.

 

Redazione Due, Acate (Rg), 11 marzo 2016.- Nell’ultimo comizio, dopo essersi messo in mostra con parole come “cretino”, “autentico caprone”, “idiota”, “imbecilli”, belle come il grugnito di un porco, il sindaco pedagogo (i raffo boys possono chiedere il significato di tale parola alla loro amica pissicologa, già instradata per la via del martirio e della beatificazione) ci minaccia dicendo che “la campagna elettorale è finita e non mancherà tempo per portare alla sbarra grillini e traditori”.
Non si capisce se si tatti di un ammonimento in senso figurato, quasi che Raffo abbia fugacemente vestito i panni di Fra’ Cristoforo dinanzi a Don Rodrigo (cari Raffo boys, per questa invece dovete chiedere lumi direttamente al vostro dotto messia), o sia piuttosto una vera e propria minaccia di future giornate “in vinculis”. In ogni caso è vergognoso che proprio nel momento in cui la città di Acate ha bisogno di mettere da parte le accese rivalità partitiche per superare le grandi difficoltà in cui versa, il sindaco esterni simili parole di guerra. Allo stesso modo non si capisce perchè il sindaco abbia invitato tutte le forze politiche tranne il Movimento 5 Stelle all’incontro sulle problematiche della crisi agricola che si terrà questo pomeriggio. Tale atteggiamento di odiosa ostilità (che va ben oltre la contrapposizione politica) risulta ancora più sorprendente data la nostra recente apertura e disponibilità al dialogo manifestata nell’ultimo consiglio comunale relativamente al depuratore. Da parte nostra, non possiamo che prendere atto del comportamento del sindaco e della maggioranza di governo e, nel frattempo, rassicurarli in merito al pericolo di nostre future vicende processuali perchè, come dicevano gli antichi, tanto cari al sindaco Raffo, per noi vale il detto “male non fare, paura non avere”. Ci chiediamo se lo stesso si possa dire dall’altra parte, ma non nascondiamo che qualche dubbio ce l’abbiamo…Intanto invitiamo i cittadini al comizio che terremo domenica 13 marzo in Piazza Matteotti dove spiegheremo le scelte fatte e i passi da fare in consiglio comunale.

 

Inizio modulo

 

Print Friendly, PDF & Email