Acate. Movimento 5 Stelle: le On. Ferreri e Lorefice sollecitano il Ministro dell’Interno per l’invio del commissario pro-dissesto. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 16 novembre 2016.- Sono passati più di tre mesi da quando il consiglio comunale ha deliberato lo stato di dissesto. Da allora siamo ancora in attesa dei commissari deputati alla liquidazione del passivo. Da (almeno) tre mesi il comune di Acate vive in uno stato di attesa e immobilismo che concorre ad aggravare la situazione dei dipendenti e dei creditori. Per tale motivo le nostre rappresentanti all’ARS Vanessa Ferreri Portavoce 5 Stelle e a Montecitorio, Marialucia Lorefice “Cittadina a 5 Stelle” hanno inviato un sollecito al Ministro dell’Interno. Di seguito riportiamo il contenuto di tale atto. Con Deliberazione del Consiglio comunale n. 37 del 12/08/2016, il Comune di Acate ha dichiarato il dissesto finanziario ai sensi dell’art. 246 del D. lgs. n. 267/2000. Ai sensi del comma 2 dell’art. 246, la deliberazione dello stato di dissesto è stata trasmessa, entro 5 giorni dalla data di esecutività, al Ministero dell’interno ed alla Procura Regionale presso la Corte dei Conti competente per territorio, unitamente alla relazione dell’organo di revisione. Tuttavia ad oggi la deliberazione non è stata ancora pubblicata per estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana a cura del Ministero dell’interno nè è stato emanato il D.P.R. di nomina dell’organo straordinario di liquidazione. Come facilmente comprensibile, la mancata nomina dell’organo liquidatore contribuisce a rendere la situazione del Comune di Acate ancora più drammatica. Numerosi sono infatti i dipendenti comunali che non percepiscono lo stipendio da oltre cinque mesi. Si tratta di circa 65 dipendenti del Comune di Acate e delle loro famiglie, che stanno vivendo situazioni tragiche e che, per colpe non loro, attraversano un’inaccettabile condizione di sofferenza. Numerose sono altresì le ditte private che forniscono servizi al Comune e che non vengono pagate, con tutte le conseguenze economiche, morali e psicologiche che ne derivano per i lavoratori, che, nonostante ciò, continuano eroicamente a svolgere le proprie mansioni. Con la presente si sollecita pertanto la celere nomina dell’organo straordinario di liquidazione cui affidare la gestione del dissesto finanziario del Comune di Acate, così da porre, almeno in parte, termine alla grave deriva finanziaria dell’ente e alla intollerabile situazione di difficoltà che stanno vivendo centinaia di famiglie.

On, Vanessa Ferreri

On. Marialucia Lorefice

Print Friendly, PDF & Email