Acate. Movimento 5 Stelle: “Il prezzo di un consigliere comunale”. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 28 settembre 2016.- Un sindaco, democraticamente eletto, non andrebbe mai bloccato. I cittadini lo hanno eletto ed è giusto che governi. E se, invece di governare, il sindaco fa solo danni? Se tradisce sistematicamente tutte le promesse e gli impegni assunti con i cittadini, è giusto lasciarlo fare oppure bisogna fermarlo prima possibile? Da parte nostra non abbiamo dubbi. Nell’ultimo anno Raffo ha dimostrato in maniera eclatante di essere un politico scorretto e un amministratore incapace. Gli acatesi, come molti altri siciliani, vivono un momento difficilissimo a causa della crisi economica, crisi che spesso diventa anche sociale. In un quadro del genere, la dichiarazione di dissesto comunale con tutte le sue implicazioni potrebbe rappresentare un pericolosissimo colpo di grazia e rendere ingestibile l’esasperazione dei cittadini. Quella stessa esasperazione che, in alcuni comuni vicini, ha portato addirittura ad aggressioni fisiche nei confronti di sindaci e rappresentanti dello Stato. Alla luce di ciò siamo convinti che l’Amministrazione Raffo debba essere bloccata al più presto per inaugurare un nuovo corso politico. Nei giorni precedenti c’erano stati dei contatti con gli altri gruppi politici e tutti manifestavano il pieno appoggio alla nostra mozione. Ma allora perchè non si sono presentati in consiglio? Il motivo è semplice. Fin troppo. Perchè, come diceva il poeta francese, “c’è gente che pagherebbe per vendersi”. E siccome noi non abbiamo offerto nulla a nessuno, capite che al sindaco è bastato ben poco per riportare alcuni consiglieri sulla retta via. Anzi, questi consiglieri avevano tutto l’interesse a pubblicizzare il loro sostegno alla sfiducia così da impensierire il sindaco e alzare il prezzo politico del loro sostegno. Eppure, in politica le scelte non dovrebbero essere fatte sulla base di quello che si ottiene per se, bensì valutando quello che ottengono i cittadini. Che si sappia: l’agenda politica del Movimento 5 Stelle la detta il Movimento 5 Stelle. Noi non scendiamo a patti con nessuno. Costi quel che costi. Per tale motivo preferiamo di gran lunga cento sconfitte dignitose a una vittoria ignobile..

Print Friendly, PDF & Email