Acate. Nasce l’associazione politico culturale “Civitas Acate”. La presentazione ufficiale domenica 20 dicembre al Castello.

Redazione Due, Acate (Rg), 19 dicembre 2015.- Una nuova associazione politico culturale si affaccia sul variegato scenario politico acatese. Verrà, infatti, presentata alla cittadinanza, domenica 20 dicembre alle ore 17,30 presso la Sala Consiliare, sita all’interno del settecentesco castello dei Principi di Biscari, la neo associazione “Civitas Acate”. L’evento di presentazione, moderato dalla giornalista Valentina Frasca, vedrà gli interventi del sindaco di Acate, Francesco Raffo, per i saluti istituzionali; del Segretario della “Civitas Acate”, nonché vice sindaco ed assessore ai Lavori Pubblici, Salvatore Li Calzi, il quale illustrerà le motivazioni che hanno indotto alla costituzione e nascita dell’associazione; il Presidente della “Civitas” Giovanni Licitra il quale relazionerà su come l’associazione intende collocarsi all’interno della comunità acatese, nonostante l’attuale ed evidente crisi ideologica e politica. Seguirà l’intervento del giornalista Salvatore Cultraro, il quale esporrà una breve sintesi della politica acatese degli anni 70-80, sui suoi cambiamenti ed adeguamenti e sul come potrà porsi oggi la Civitas, nel nuovo contesto politico. Quindi concluderà i lavori, l’Onorevole Giorgio Assenza, attuale Commissario della sezione acatese di Forza Italia, nonché deputato presso l’Assemblea Regionale Siciliana. “L’impegno unitario di tutti coloro che hanno a cuore il bene comune- hanno tenuto ad evidenziare i promotori dell’associazione- può essere il fondamento di un nuovo concetto di civica in cui la società torni a credere in una politica che è garanzia di custodia del bene comune, dentro le nuove forme di partecipazione e di azione politica che il futuro potrà generare . Politici, amministratori, imprenditori, operatori nel sociale, insegnanti, uomini di cultura, tutti coloro che con la loro personale attività generano un bene per tutti sono invitati, pertanto, a condividere questa nuova esperienza”.

Print Friendly, PDF & Email