Acate. Nota del sindaco Raffo : “Denuncia immobilismo Consiglio Comunale”. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 4 gennaio 2018.- Al Sig. Presidente della Regione Siciliana; Al Sig. Assessore Regionale alle Autonomie Locali; Al Ministero dell’Interno Dipartimento per gli affari interni e territoriali Direzione Centrale della finanza Locale – Ufficio Primo; Al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Al Ministero della Salute; All’Azienda Provinciale Sanitaria di Ragusa;  Al Prefetto di Ragusa; Al Sig. Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa;  Alla Stampa.

Con la presente si denuncia alle SS.LL.II. l’immobilismo del Consiglio Comunale di Acate il quale, da circa un anno, continua ripetutamente a far venir meno il numero legale, sia in prima convocazione sia nella seduta di prosecuzione, non adottando gli atti fondamentali che la legge attribuisce a detto organo, quale la “Richiesta istruttoria del Ministero dell’Interno, nota prot. n. 8730 del 30.05.2017. Modifica e integrazione ed approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato 2015, pluriennale 2015-2017, della Relazione Previsionale e programmatica 2015-2017. Mod. “F” da inviare al Ministero dell’Interno per l’approvazione ai sensi degli artt. 259 e 261 del D.Lgs. n. 267/2000, giusta nota del Ministero dell’Interno allegata alla presente. Non solo, ma l’immobilismo del consiglio comunale non garantisce i servizi  minimi essenziali, quali la “Approvazione Capitolato d’Oneri e Quadro Economico di Spesa ai sensi dell’art. 1 del D.D.G. n. 2144 del 12/12/2014 per il bando di gara dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi di igiene pubblica”, con gravissime  ripercussioni in termini di salute pubblica, sicurezza e igiene ambientale, costringendo lo scrivente ad adottare continuamente ordinanze contingibili e urgenti per garantire il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei RSU. Ultimo, ma non meno importante, e non esaustivo della infinita casistica oggetto dell’immobilismo del consiglio comunale, è la mancata approvazione del PRG, disattendendo le direttive e le diffide del Commissario ad Acta, con gravi ricadute economiche ed imprenditoriali sul Territorio e sull’intera comunità acatese. A tal fine si allega la nota prot. n. 0013395 del 1/09/2017. Tanto premesso, si chiede alle SS.LL.II. quali provvedimenti intendono adottare per interrompere tale immobilismo, che ostacola il libero esercizio delle funzioni democratiche oltre che il buon andamento della Pubblica Amministrazione, principi garantiti dalla Costituzione Italiana.

Il Sindaco

Prof. Francesco Raffo

?????????????
Print Friendly, PDF & Email