Acate. Orizzonti Chiari: “Raffo o Ibrahimovic?”. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 11 ottobre 2017.- Un filo sottile lega Acate alla Svezia. Il nostro sindaco, con successo, ha cercato di imitare il fuoriclasse del pallone Zlatan Ibrahimovic. Il campione svedese è noto, infatti, oltre che per le sue indiscusse capacità nel rettangolo di gioco, che ne hanno fatto un idolo per gli appassionati del calcio, anche per un’altra peculiarità.
Nella sua vita, Ibrahimovic ha cambiato una quantità di casacche davvero considerevole: Malmoe, Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, Paris Saint-Germain e Manchester United. A tutte queste maglie ed a tutti i suoi tifosi Ibrahimovic giurava amore eterno, salvo rinnegare il proprio passato un minuto dopo, passando da squadra ad una storica rivale con una facilità disarmante. Un po’ come passare da Forza Italia al PD, o compiere il tragitto inverso ritornando a destra. Ebbene, anche Acate ha il suo fuoriclasse, noto più per le sue disavventure politiche che per le gesta calcistiche: Franco Raffo. Nacque democristiano. Con la fine della prima repubblica, passò sotto le insegne di Forza Italia. Quindi, un bel giorno, si risvegliò autonomista. Abbandonato il Movimento per le Autonomie, nel 2012, sebbene senza esporsi, si dichiarò vicino a Crocetta e a Pippo Digiacomo. Ritornato sindaco nel 2013, eletto in una coalizione a trazione PD, si risveglia fervente forcone (a parole, tassatore nei fatti). Quindi ritorna ancora vicino a Digiacomo e poi vicino a Forza Italia, facendo credere prima a Giovani Mauro e dopo a Giorgio Assenza di essere a loro pienamente “riconducibile”. Qualche mese fa lo troviamo sul palco di Energie per l’Italia, accanto a Stefano Parisi. Quindi, dopo avere promesso sostegno elettorale a Giorgio Assenza, che nel frattempo aveva aderito al movimento Diventerà Bellissima, diventa ufficiosamente candidato in Forza Italia. I Berlusconiani, evidentemente sondato l’appeal elettorale di Raffo, lo depennano dalla lista e Raffo torna ad avvicinarsi a Diventerà Bellissima. Comprendendo che “non c’era trippa per gatti”, si inventa Salviniano e aderisce alla Lega Nord. Raffo ha battuto Ibrahimovic per numero di casacche indossate, entrando ufficialmente nel guinnes dei primati. Non vogliamo discutere la scelta politica, che si commenta da sé. Tuttavia, siamo felicissimi che si sia candidato: in questo modo potrà toccare con mano il bene e l’affetto che gli acatesi nutrono per lui.

Il Presidente

Giuseppe Di Natale

Il Segretario

Gianpippo Busacca

 

Print Friendly, PDF & Email