Acate. Il sindaco di Acate Francesco Raffo incontra l’assessore regionale Baccei. Nota dell’amministrazione comunale. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 17 novembre 2016.- Proficuo e, sicuramente, risolutivo incontro quello tenutosi lunedì pomeriggio, presso la Camera di Commercio di Ragusa, tra l’Assessore regionale al Bilancio ed all’Economia, Alessandro Baccei ed il Sindaco di Acate, prof. Francesco Raffo, il quale, nella veste anche di portavoce di altri sindaci iblei e non, ha rappresentato all’autorevole esponente del Governo Crocetta, la drammatica situazione finanziaria che stanno vivendo numerosissimi comuni siciliani.

“All’Assessore Baccei- ha tenuto ad evidenziare il Sindaco Raffo- ho esposto l’attuale dramma dei comuni siciliani, le difficoltà finanziarie, l’obbligo di rientrare dall’anticipazione di cassa con le banche entro il prossimo 31 dicembre e la tragica crisi del comparto agricolo, accentuata dal recente invio, da parte del Consorzio di Bonifica n.8 di Ragusa, di inaccettabili ed esose cartelle tributarie. Quindi ho consegnato all’Assessore Baccei un dettagliato documento, invitandolo a farsi portavoce presso il Consiglio dei Ministri affinchè si predisponga, in tempi brevissimi, un Decreto Legge, a costo zero per il Governo, che autorizzi la Cassa Depositi e Prestiti ad anticipare le somme necessarie ai Comuni per poter pagare gli stipendi, i fornitori e garantire almeno i servizi essenziali. Una situazione che ci consentirebbe, dal primo gennaio 2017, di ripartire da zero avviando un nuovo percorso virtuoso”.

 “Successivamente, presso la sede del Consorzio di Bonifica di Ragusa-continua il Sindaco Raffo-abbiamo approfondito, io, il Sindaco di Ispica e l’Assessore Baccei, il problema delle cartelle tributarie. Anche in questo caso ho illustrato la drammatica situazione in cui vive l’economia siciliana ed in particolar modo il comparto agricolo, condannato da una politica scellerata  che ha dato priorità agli interessi dei Paesi Nord-europei,  trascurando quelli dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Ho evidenziato la necessità di rivedere il Patto del Marocco e quello Euro-Mediterraneo e avviare una forte azione politica che porti all’annullamento dell’Embargo alla Russia, paese grande consumatore di prodotti agro-alimentari e vitivinicoli della Sicilia.   “L’Assessore Baccei- ha concluso il Sindaco di Acate- dopo il mio intervento, quello del Sindaco di Ispica e del Direttore del Consorzio  ha ufficialmente preso impegno che con  massima urgenza lavorerà all’annullamento dell’art 47 (uscita della Regione dai Consorzi di Bonifica, con insopportabile carico finanziario sugli utenti).

L’Assessore, inoltre, ha assicurato il blocco tempestivo degli avvisi di pagamento al fine di ricercare insieme una soluzione condivisa che non penalizzi fortemente gli imprenditori e tutti i lavoratori agricoli”.

L’Amministrazione Comunale

Print Friendly, PDF & Email