Agricoltura. Aracri (FI): “Per governo non è strategica e la penalizza”

Roma, 13 maggio 2015 – “Nell’assenza totale del ministro, passano  al Senato i ‘provvedimenti’ per il settore agricolo che dimostrano come per il governo Renzi l’agricoltura non sia un settore strategico per la nostra economia“. Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Francesco Aracri. “Questa realtà emerge chiaramente da vari fattori – aggiunge Aracri – : 1) La mancanza di visione strategica del settore in grado di affrontare il mercato globale; 2) La mancata difesa in sede Ue dell’agricoltura italiana che a Bruxelles viene rappresentata da qualche funzionario mentre gli altri Stati membri inviano i ministri; 3) Mancata difesa del Made in Italy; 4) L’assoluta non considerazione del settore ittico e della pesca; 5) L’agricoltura italiana ha subito 2 miliardi di euro di danni certificati ma i rimborsi saranno appena di solo 18 milioni di euro; 6) L’imposizione dell’Imu agricola,  vera e propria patrimoniale, è una mazzata per il comparto; 7) L’aumento di altri balzelli, vedi le assicurazioni, che la stragrande maggioranza degli operatori agricoli non potrà sopportare. Sono  tutte questioni oggettive – conclude Aracri –  sulle quali il governo è stato assente o inattivo e talvolta artefice di misure penalizzanti con il serissimo rischio di non venirne più a capo“.

Print Friendly, PDF & Email