Agricoltura. Pomodori attaccati dalla tignola. M5s: ministromartina intervenga

ROMA 14 MAGGIO 2015 –  “Il Ministro dell’agricoltura Martina intervenga per effettuare una rapida azione di profilassi atta a contrastare i rischi derivanti dalle infezioni di tuta absoluta, insetto più comunemente conosciuto come ‘tignola del pomodoro’” – afferma il deputato M5S della commissione agricoltura Paolo Parentela, che ha depositato un’interrogazione scritta al Ministro Martina.

“La tignola del pomodoro – aggiunge il pentastellato  – resiste a molti prodotti fitosanitari ed uno dei metodi per frenare l’infestazione è proprio il blocco della produzione. Il ministero dell’agricoltura deve disporre una rete di aiuti economici ai produttori di pomodori costretti a fermare la produzione, in modo da garantire loro un reddito minimo garantito. La tuta absoluta – continua Parentela – è stata praticamente importata dalle Americhe, per questo motivo ho chiesto al Ministro anche di riconsiderare un’eventuale restrizione all’ingresso di pomodori provenienti dagli Stati Uniti, anche in considerazione dell’intensificarsi dei rapporti commerciali dovuti al TTIP. L’attività di prevenzione dagli insetti ed i parassiti provenienti dall’estero deve passare soprattutto da un attento controllo alle frontiere”. Parentela conclude: “Anche se negli ultimi anni l’emergenza dovuta alle infestazioni di tignola del pomodoro è leggermente in calo, il governo deve prestare la dovuta attenzione perché l’agricoltura ha bisogno di occasioni di rilancio, spesso frenate da insetti o malattieprovenienti dall’estero che hanno colpito le nostre principali colture”.

Print Friendly, PDF & Email