Alemanno. Meloni: autosospensione da FdI-An scelta apprezzabile che dimostra senso di responsabilità

Meloni: «Decisione coerente con la linea di FdI-An: per primi abbiamo introdotto nello statuto l’incandidabilità dei condannati in primo grado»

Roma, 3 dic 2014 – «Caro Gianni, prendo atto della decisione di autosospenderti da tutti gli organi di FdI-An. Oltre ad essere apprezzabile, questa scelta dimostra un grande senso di responsabilità e una piena coerenza con le posizioni che FdI-An ha sempre portato avanti sul tema dell’onesta e della trasparenza in politica sino a indicare nello statuto per primi e per dare l’esempio l’incandidabilità di condannati in primo grado.  Ti conosco e so che la lotta alla mafia e alla criminalità sono valori che fanno parte della tua visione del mondo e per questo sono certa che saprai dimostrare la tua estraneità ai fatti che oggi ti vengono attribuiti. Ma la portata di questa inchiesta che si sta abbattendo come uno tzunami su Roma e sul Lazio lede l’onorabilità e la moralità non solo di ogni singola persona coinvolta ma anche di tutte le istituzioni, le amministrazioni, i partiti, le organizzazioni di cui questi fanno parte. Per questo auspico che tutti facciano un passo indietro come tu hai scelto di fare oggi per potersi difendere nelle sedi opportune. Per quanto mi riguarda confido nella giustizia e spero che si possa fare chiarezza nel più breve tempo possibile e spero che se esistono dei colpevoli questi siano puniti severamente e senza sconti, perché in gioco non c’è solo la credibilità personale ma delle istituzioni e amministrazioni che questi rappresentano». Così il presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, Giorgia Meloni, risponde alla lettera inviatale da Gianni Alemanno nella quale l’ex sindaco di Roma annuncia la decisione di autosospendersi da tutti gli incarichi di FdI-An.

Print Friendly, PDF & Email