Amianto, l’on. Ferreri scrive a tutti i comuni del Ragusano: “Denunciare subito”

Grazie all’atto parlamentare targato M5S, la legge che era di fatto bloccata in alto mare, è ripartita. Ok alla riapertura dei termini per la bonifica

Ragusa, 13 luglio 2016 – La deputata Ferrei del Movimento 5 Stelle Vanessa Ferreri scrive a tutti i Comuni del Ragusano. La deputata informa le amministrazioni locali della riapertura dei termini per la bonifica e la redazione dei piani comunali ottenuta grazie ad un emendamento Cinquestelle datato maggio 2016. “Bisogna fare in fretta”, afferma la parlamentare.

Attraverso una legge regionale del 2014 veniva imposto ad ogni comune siciliano di redigere un piano amianto finalizzato all’attuazione di un censimento di tutti i siti, edifici, impianti, mezzi di trasporto, manufatti e materiali contenenti amianto per prevenire smaltimenti illeciti. Il piano serve anche per la rimozione di tutti i rifiuti abbandonati contenenti amianto e per la programmazione degli interventi di rimozione e smaltimento. Una legge che nasce e muore, sfalsati i tempi della burocrazia. Adesso, grazie all’atto parlamentare targato M5S, la legge che era di fatto bloccata in alto mare, è ripartita. Sono stati riaperti i termini per le auto-denunce di cittadini e imprese e per la redazione da parte degli stessi comuni dei piani municipali, evitando cosi decurtazioni dei finanziamenti (40 percento) previste per i ritardatari.

“Questa importante legge regionale – conclude Ferreri – non  deve tornare ad essere lettera morta. Va contrastato quel fenomeno incivile purtroppo diffuso: lo smaltimento abusivo dell’amianto, fenomeno che crea rischi sanitari per la collettività e degrado”.

Print Friendly, PDF & Email