Andrea Nicosia: “Serve un deputato vittoriese, ecco perché”

VITTORIA – “A Vittoria e Scoglitti c’è tanto da fare. L’amministrazione comunale si sta impegnando, raggiungendo diversi obiettivi: i finanziamenti per le scuole (800mila euro per Sciascia e Vittoria Colonna, 45mila per la Pappalardo e 63mila per il Fuschi) e quelli per la piccola pesca (700mila euro) sono soltanto gli ultimi, frutto di un durissimo lavoro.
Ma non basta. Ci sono milioni di euro fermi a Palermo e questa città – la nona della Sicilia – ha bisogno di un rappresentante all’Ars che si impegni a seguire, monitorare e sollecitare il governo regionale. Un rappresentante che senta le necessità dei vittoriesi e che lavori in sinergia con l’amministrazione comunale”.

A parlare è il candidato della lista civica Diventerà Bellissima all’ARS, Andrea Nicosia, che sin dall’inizio ha improntato la sua campagna elettorale sui temi che la città sente maggiormente ossia la carenza atavica di infrastrutture (il porto di Scoglitti in primis), la crisi dell’agricoltura e della pesca, gli sgravi fiscali che il riconoscimento di una ZES potrebbero permettere al territorio ragusano di ottenere.

“Sono innumerevoli i problemi da risolvere e, da vittoriese, li conosco bene, come conosco le difficoltà immense che Sindaco e assessori si trovano a dover affrontare ogni volta che vanno a Palermo per capire a che punto siano gli iter avviati per sbloccare i vari progetti che devono dare nuova linfa e respiro al Comune. Mi indigna il fatto che milioni di euro siano bloccati e che nessuno abbia alzato la voce. E’ in quest’ottica che avere un vittoriese deputato regionale può fare davvero la differenza. Il 5 novembre si può scegliere se rimanere ancora senza un vittoriese all’Ars o se avere finalmente uno scatto d’orgoglio per il nostro futuro”.

Print Friendly, PDF & Email