Approvazione regolamento mercato. Nicosia e Moscato: “Inaccettabile omissione nei confronti delle categorie produttive. Grande assente: la Politica”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma dei consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, Andrea Nicosia e Giovanni Moscato:

VITTORIA – È sull’approvazione di giunta del regolamento del mercato ortofrutticolo che intervengono i consiglieri comunali di FdI i quali, senza scendere nel merito delle norme regolamentari, sulle quali vi sarà occasione di discutere più avanti, stigmatizzano l’atteggiamento dell’amministrazione comunale in ordine alla approvazione della proposta di regolamento.
“La distanza tra la giunta comunale e le categorie produttive del territorio sta raggiungendo livelli incolmabili. L’amministrazione, in pompa magna dopo anni di assoluto silenzio ed inerzia, convoca una conferenza stampa per comunicare alla città l’avvenuta approvazione, in Giunta, del regolamento di mercato.
Vi è di più! In occasione della conferenza l’assessore Pisani (e siamo certi dell’assoluta buona fede) sottolinea i tempi record e l’assoluta celerità  (sic!!!). A tali dichiarazioni, fatte dal neo assessore e certamente riferite al periodo del proprio insediamento, un Sindaco, intellettualmente onesto, avrebbe chiarito e spiegato i motivi del ritardo, addebitabile certamente a lui e non già ad altri. Invece, come certamente ci aspettavamo, nulla ha aggiunto il Sindaco Nicosia il quale si mostrava compiaciuto innanzi alle telecamere e ai giornalisti. L’assessore, per contro, non dovrebbe mai dimenticare di essere parte di una Amministrazione che governa (si fa per dire!!) da 9 anni questa città e che sul regolamento di mercato, nonostante le richieste, è rimasta inerte.
E ancora, non può non sottolinearsi un ulteriore aspetto. Gli anni di ritardo e di immobilismo hanno oggi condotto alla approvazione, in Giunta, di una bozza di regolamento deficitaria su un aspetto essenziale, ovvero quello della concertazione con le categorie produttive, con gli operatori nei confronti dei quali quel regolamento produrrà effetti: produttori, commercianti, commissionari e operatori vari del mercato.
La Giunta si è ben guardata dal confronto e dalla condivisione. Altro che democratico. Il Partito del Sindaco si è trincerato nelle stanze del potere, come è propria abitudine fare. Alla proposta del Dirigente e degli Uffici, la Politica, (La Grande Assente) avrebbe dovuto avviare, seppur rapido, un confronto con gli operatori del settore. Invece, il silenzio. L’assordante silenzio di chi ha deciso di non tenere in alcuna considerazione i diretti interessati.
E’ certamente vero, il Consiglio ha la competenza in materia di Regolamenti ed è quella la sede del confronto tra posizioni, in taluni casi, divergenti. Ma se l’amministrazione ne avesse voluto l’approvazione immediata avrebbe agito in modo da proporre al Consiglio un regolamento condiviso e concertato. Saremo noi a farlo. Saremo noi a discutere con gli operatori.
Stupisce che l’assessore Pisani, imprenditrice di successo, non abbia sentito il dovere di confrontarsi con chi il settore lo conosce e lo vive personalmente ogni giorno.
Ora si porti l’Atto in Consiglio. Si avvii la discussione. Noi saremo, come sempre, disponibili perché nostro unico obbiettivo è consegnare questo regolamento alla Città. Preferibilmente entro questo scorcio di legislatura.

Print Friendly, PDF & Email