Berlusconi: “Sostegno alla famiglia tradizionale e diritti alle persone dello stesso sesso”

Roma, 24 ott 2014 – “Noi abbiamo discusso di queste situazioni e abbiamo un progetto di legge in itinere e il dipartimento avrà il compito di approfondire il nostro schema di disegno di legge. Crediamo di essere pronti a dire la nostra con una nostra proposta di legge. Nel nostro programma abbiamo sempre messo un accenno ai diritti civili e come nostro dovere la promozione della dignità della persona, dopo avere ricordato il sostegno e la difesa della famiglia, noi ci siamo sempre battuti per i diritti affermati alle persone dello stesso sesso”- Lo ha dichiarato Silvio Berlusconi, Camera dei Deputati, durante la conferenza stampa di presentazione del dipartimento “Libertà civili e diritti umani” di Forza Italia.
Lo ius soli – continua Berlusconi – è una nostra proposta. Siamo assolutamente d’accordo a questo riguardo. Riteniamo che dare la cittadinanza al figlio di stranieri che viva in Italia sia doveroso. La concessione è possibile quando questa persona abbia frequentato un ciclo scolastico in modo da conoscere la nostra lingua, la nostra storia, e apprezzare i punti cardine della nostra civiltà”.
Berlusconi commenta pure il calo che il suo partito ha registrato nelle ultime stime dei sondaggi perché “Forza Italia, secondo le quotazioni, è al 16% e siamo assolutamente convinti che ci sono milioni di persone che alle scorse elezioni non hanno votato più per noi perché non c’era Silvio Berlusconi in campo e in televisione. Oggi io ci sono, ho ripreso e sono sempre in campo come in tutti questi anni”.
Mi augurerei che finalmente si riuscisse ad approvare i due giudici della Corte Costituzionali. Io personalmente non ho indicato alcun nome ai gruppi parlamentari, ho pensato di mettere al lavoro tutti i nostri presidenti dei comitati regionali, e visto che é arrivata la proposta di due nomi di genere femminili, sono giunti 12 curricula di professioniste, e di questi 3 ne consegneremo questa sera ai presidente dei gruppi di Forza Italia di Camera e Senato”.
Forza Italia – conclude Berlusconi – si sta strutturando in maniera organizzata ed io sono sicuro che alle prossime elezioni, che io penso saranno nel 2018, ci presenteremo per vincere. Non c’é nessun passo indietro ma molti passi avanti. Forza Italia non é in via di liquidazione, é in via di ricostruzione e di una forte espansione sul territorio. Abbiamo dato il via alla ricerca avanzata di un porta bandiera anche nei piccoli comuni, dove non avevamo mai avuto un simbolo per le elezioni. Siamo decisi di essere presenti in ogni comune
Siamo sempre disponibili ad approfondire i temi dell’accordo, potremmo ormai dire famigerato, del patto del Nazareno. Il nostro Brunetta ha contato finora 9 richieste di modifica, noi le abbiamo accolte tutte, questa (riferendosi al premio di lista n.d.r) sarebbe la decima. Il punto é arrivare a una legge che favorisca la governabilità e non il frazionamento del voto, dobbiamo superare il vizio italiano del frazionamento del voto”.

Print Friendly, PDF & Email