Boschi a Bruxelles. Giuffrida (PD): “Riforme rendono più forte il “sistema Italia” in Europa”

“Cambiare l’ordinamento per rafforzare il “sistema Italia” anche in Europa. Le riforme proposte dal Governo renderanno l’Italia un Paese più stabile e solido, capace di rispondere e interagire con le grandi sfide che stiamo vivendo. É un percorso lungo di riforme necessarie e non più differibili, dal jobs act a quella della pubblica amministrazione fino alla riforma costituzionale, che garantiranno stabilità e governabilità all’Italia, paese fondatore che guida il processo di integrazione e crescita europea”. Lo dichiara Michela Giuffrida, eurodeputato Pd, a margine dell’incontro a Bruxelles con il ministro per le Riforme Costituzionali, Maria Elena Boschi.
“Negli ultimi due anni – continua Giuffrida – l’Italia ha riconquistato il ruolo di autorevolezza che merita in Europa, ponendosi come interlocutore primario di un dialogo che ha già cambiato l”Unione, ottenendo flessibilità a fronte di una miope austerità, chiedendo semplificazione a fronte di un sistema di veti ormai anacronistico, proponendo un modello efficace come il Migration compact mentre altri ancora tergiversano sulla drammatica problematica della migrazione.
Attrarre investimenti, attuare i programmi, individuare scelte strategiche nella partnership con altri Stati membri, lavorare per una più convinta integrazione europea soprattutto dopo Brexit, è quello che serve al nostro Paese assieme ad una continuità e stabilità che fino a ieri era mancata. Questo processo – conclude Giuffrida – grazie anche alla riforma costituzionale, deve ora progredire per rispondere alle esigenze di una Europa più vicina e utile ai suoi cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email