Charlie Hebdo. Esposito (Copasir): alto rischio emulazione

Vicepresidente Copasir: “Alzati al massimo livelli allerta, ma non sussistono minacce specifiche”

ROMA – Le cinquantacinque ore in cui quei porci terroristi hanno tenuto sotto scacco Parigi e, in senso lato, tutta l’Europa,  provocano un alto rischio emulazione in altri soggetti malati di mente. Il pericolo sono i ‘lupi solitari’. Nel mondo del terrorismo islamico vi è poi una sfida al loro interno tra chi deve controllare l’informazione e la comunicazione, tra chi detiene lo scettro del terrore e questa lotta interna può creare ulteriori problemi. Attualmente abbiamo innalzato al massimo i livelli di allarme per una questione di precauzione anche se non sussistono da parte dei nostri apparati di sicurezza specifiche minacce verso il nostro Paese“. Lo ha dichiarato nel corso di SkyTg24 Pomeriggio il vicepresidente del Copasir, Giuseppe Esposito, senatore di Area Popolare (Ncd-Udc).

Print Friendly, PDF & Email