“Ciccio Aiello” lascia la Commissione Trasparenza comunale sbattendo la porta

Vittoria (RG) 14/03/2015
Ieri, alle 13,30, ho rassegnato le mie irrevocabili dimissioni dalla Commissione Trasparenza del Comune di Vittoria.
La situazione del Comune di Vittoria è diventata insostenibile. Al di là delle affermazioni di principio si continua a sbeffeggiare la democrazia e la legalità.
Documenti negati a bizzeffe ai Consiglieri e stravolgimento dei dati, della realtà, ogni giorno, sempre, in continuazione.
Sulla Lottizzazione Lucarella è intervenuta già la Magistratura, ma gli adempimenti amministrativi del Comune, doverosi verso i cittadini, sono stati del tutto tralasciati, con la scusa che i fascicoli sono sotto sequestro da parte della Magistratura stessa, mentre gli Uffici responsabili sono diretti ancora dalle persone coinvolte.
Oggi ci aspettavamo un chiarimento, minimo, indispensabile. Niente, il solito muro; la solita farsa delle assenze programmate e del rifiuto di una Amministrazione a confrontarsi.
Ma si puo’ andare avanti in questo modo ?
Non appena ho visto che il Vice Presidente Scuderi andava via per non ascoltare, ho deciso di dare un segnale, e l’ho fatto. Ho consegnato una memoria scritta che vedrò di potere divulgare nei prossimi giorni, e ho rassegnato le dimissioni. Ringrazio i colleghi presenti Artini, Moscato, Garofalo, La Marmora, Faviana, per l’attenzione mostrata sui problemi da me sollevati>.
Sin qui il testo della nota che il consigliere Aiello ha inviato in redazione, una nota con cui manifesta il suo disappunto nei confronti, a suo dire, di una Amministrazione “sorda” che non fornisce risposte e non accetta confronti.
Aiello dunque “lascia”, anche se il suo carattere non è certo quello di una persona che si rassegna facilmente, eppure stavolta sembra quasi rassegnato, se è vero com’è vero, che il testo della lettera di dimissioni inviata alla Commissione e al primo cittadino, non lascia trapelare alcun segnale che possa far pensare ad una reazione dall’esterno.
Questo è il testo della lettera di dimissioni di Aiello.

Al Presidente della Commissione Trasparenza
e p. c. Al Presidente del Consiglio Comunale e al Sindaco
Ho sufficientemente valutato le condizioni in cui la Commissione Trasparenza, ma anche le altre Commissioni, sono costrette a lavorare, senza il supporto dell’Amministrazione che latita da anni sulle richieste della Commissione: assetto territoriale sulla questione Lucarella. E ora si continua con lo stesso atteggiamento verso la Commissione Trasparenza.
Non possiamo continuare a tollerare atteggiamenti che ostacolano le richieste di buona amministrazione che vengono dal Consiglio comunale, soprattutto a fronte di atti che da tempo sono sotto sequestro della Magistratura, e l’Amministrazione comunale non sembra né preoccuparsi né avvedersene, tenendo in scacco decine di famiglie vittoriesi. Ringrazio i colleghi della Commissione Trasparenza per la loro disponibilità ad affrontare le questioni sollevate da ciascuno di noi>.
Distinti Saluti
Francesco Aiello
Ci sarà da aspettarsi una reazione non preannunciata ma già predisposta? Chissà, conoscendo l’ex sindaco, tutto è possibile.

Print Friendly, PDF & Email