Coltraro risponde al grido di allarme dei coltivatori di grano

L’On. Coltraro: “contributi negati, occorrono verifiche tempestive”

Siracusa, 17 ottobre 2014 – Un intervento dell’assessore regionale all’Agricoltura e l’istituzione di un tavolo tecnico. E’ quanto chiede il deputato regionale Giambattista Coltraro, in merito alla situazione in cui versano, da troppi mesi, gli agricoltori. “Mi riferisco – spiega l’onorevole, segretario della Commissione Attività produttive dell’Ars e presidente del movimento Sal, Sviluppo, autonomia, lavoro – alle procedure per l’erogazione dei contributi comunitari, supporto necessario per il proseguimento delle attività dei coltivatori, di grano anzitutto. A mio avviso occorre che il Governo si adoperi con tempestività per verificare le motivazioni per cui enti privati incaricati dall’Agea di eseguire le procedure di verifica per l’accesso all’erogazione dei contributi, da tempo continuano a negarli con grave danno per tutto il settore agricolo. Di certo – continua il deputato regionale Giambattista Coltraro – eventi spiacevoli di truffe reiterate per ottenere queste somme, che hanno fatto scattare controlli serrati, possono giustificare una scrupolosa attenzione nell’esame delle documentazioni, ma eccessive lungaggini burocratiche contribuiscono a rendere troppo complessa l’istruttoria di una pratica. Alla luce di queste considerazioni e del difficile periodo che già tutta l’economia sta attraversando – conclude l’onorevole Giambattista Coltraro – ritengo necessario richiedere uno specifico intervento, specie dell’assessore all’Agricoltura, non trascurando l’eventualità di istituire un tavolo di incontro con i rappresentanti delle categorie interessate, per valutare una precisa linea di intervento”.

Print Friendly, PDF & Email