Consorzio di Bonifica di Ragusa, on. Dipasquale (PD): “Inqualificabile l’indifferenza di Musumeci”

RAGUSA (RG) – “Non ci sono parole per definire l’indolenza dell’ass. Bandiera e del presidente Musumeci nei confronti dei lavoratori del Consorzio di Bonifica n. 8 e della loro disperata situazione. Ignorati sistematicamente dal Governo regionale, questi lavoratori si sono visti costretti a rivolgersi al Prefetto di Ragusa per provare a risolvere una situazione non più sostenibile”. Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico e segretario alla presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

“Non so se parlare di indifferenza o di totale sciatteria. Di sicuro – prosegue Dipasquale – l’atteggiamento di Musumeci e della sua Giunta è inqualificabile. Lo scorso 28 febbraio avevo presentato un’interrogazione con la quale chiedevo al Governo delucidazioni sull’iter intrapreso per reperire le risorse necessarie a pagare tutti gli stipendi arretrati dei lavoratori. Inoltre, chiedevo quali progetti avesse in cantiere per rendere produttivo il Consorzio e quindi trasformare i lavoratori in risorse per il territorio e, ancora, quali erano le strategie che intendeva intraprendere per individuare le risorse finanziarie da destinare a tutti i Consorzi siciliani. Non ricevendo nessuna notizia – precisa – lo scorso 22 marzo ho inviato una nota di sollecito. Anche questa, però, è rimasta inevasa”.

“Che senso ha continuare a chiedere collaborazione alle opposizioni, quando si ignora qualsiasi richiesta o proposta provenga dai partiti di minoranza, anche quando queste riguardano la sorte di tante famiglie che da troppi mesi, alcune addirittura da più di un anno, sono senza stipendio. La situazione è drammatica e va risolta immediatamente, non c’è più tempo da perdere. Il Governo regionale non può più tergiversare”.

ONOREVOLE NELLO DIPASQUALE
Print Friendly, PDF & Email