Crisi. Schifani (NCD): strategia a tenaglia per crescita

Schifani: rapporto forte con UE per flessibilità e riduzione debito pubblico

“In Italia il tema della crescita deve essere affrontato attraverso una strategia a tenaglia: da un lato un rapporto forte con l’Europa per valutare se esistono i margini per maggiore flessibilità, qualora rivedendo quegli accordi sottoscritti in passato dall’Italia in un momento di grandissima crisi e debolezza economica; e dall’altro manovre interne coraggiose che riducano in maniera decisa l’enorme peso del nostro debito pubblico. Va bene, perciò, la riforma del mercato del lavoro con il superamento dell’articolo 18, ma dobbiamo avviare manovre coraggiose per colpire il debito pubblico. Questo ci consentirà di ridurre la mole degli interessi che annualmente paghiamo, liberando così risorse per tagliare l’Irap ed il costo del lavoro. Ed infine regole meno rigide per le banche che, a fronte di una Bce che immette nel circuito bancario moneta a basso costo, non riescono ad assicurare alle imprese un flusso adeguato di prestiti”. Lo ha detto il senatore del Nuovo Centrodestra Renato Schifani nel corso della trasmissione “Skytg24 Pomeriggio”.

Print Friendly, PDF & Email