Depuratore di Scoglitti, La Rosa e Nicastro incontrano l’assessore regionale Contrafatto

SCOGLITTI – Il vicesindaco, Andrea La Rosa, e l’assessore all’Ecologia, Paolo Nicastro, hanno incontrato sabato ad Augusta l’assessore regionale Vania Contrafatto, commissario ad acta per la risoluzione dell’infrazione comunitaria sulle problematiche della depurazione in Sicilia. Al centro della riunione, il progetto del sistema di smaltimento dei reflui di Scoglitti e i tempi di realizzazione. 
“La Contraffatto è stata, come suo solito, molto chiara ed esplicita – ha dichiarato Nicastro – ed ha ribadito che è suo dovere portare a compimento la progettazione entro il 2016 e iniziare subito le procedure di gara ed affidamento dei lavori, che verosimilmente potranno essere conclusi entro il 2018. Il progetto prevede il completamento della rete fognaria di Scoglitti e la realizzazione di alcune stazioni di rilancio per convogliare i reflui della frazione verso il depuratore di Vittoria. Il progetto iniziale prevedeva il depuratore nella frazione, ma la vecchia amministrazione ha deciso, in maniera poco comprensibile, di scegliere il sistema della pompa di rilancio che porterà i reflui di Scoglitti sino al depuratore di Vittoria. In ogni caso, è nostra intenzione ridare dignità a Scoglitti e all’intero territorio, più volte deturpato da incuria e da mala amministrazione, nel più breve tempo possibile. L’iter, infatti, era rimasto totalmente bloccato e i contatti istituzionali con la struttura commissariale erano inesistenti. Per questa ragione abbiamo ripreso, sin dall’inizio del nostro mandato, i rapporti con il commissario ad acta per avviare celermente l’opera dopo anni di immobilismo. Abbiamo trovato piena disponibilità e proseguiremo, nel solco del dialogo, nel nostro lavoro per dotare Scoglitti di un impianto adeguato alle esigenze del territorio”.
“L’incontro – ha aggiunto La Rosa – cui ha preso parte anche il presidente della Commissione Bilancio della Regione, Vincenzo Vinciullo, è servito a migliorare l’interlocuzione tra il Comune e la Regione su una tematica che questa amministrazione ha ereditato e che speriamo possa avere un esito positivo, nell’esclusivo interesse della collettività”.

Print Friendly, PDF & Email