Dopo l’intervento in Aula su trivellazioni ex Sblocca Italia. D’Asero: “La Sicilia non è terra di conquista”

D’Asero: “niente rischi ambientali e nuovi introiti economici per l’Isola”

Palermo, 10 dic 2014 – “L’interesse del Ncd è l’interesse dei siciliani. In un momento di crisi economica, non possiamo trascurare la possibilità di nuovi introiti per l’Isola. Ove queste nuove ispezioni petrolifere si effettuino – dice Nino D’Asero – esse dovranno essere inserite in un piano generale che preveda una congrua contropartita economica per la Sicilia nel rispetto dell’ambiente. Non dimentichiamo anche gli articoli 36 e 37 dello Statuto i quali prevedono, fra l’altro,il pagamento di quota parte delle tasse delle aziende non siciliane operanti nel nostro territorio direttamente alla Regione”.
Urge un immediato confronto con lo Stato su tutta la materia erariale – conclude D’Asero – e, con esso apriamo un ragionamento sui parchi e sulle riserve: che possano esser rese fruibili al massimo, per esser reali fonti di rendite per la Sicilia, con le conseguenziali positive ricadute anche ambientali per tutto il territorio”.

Print Friendly, PDF & Email