Il flop della differenziata a Vittoria? Il consigliere Scuderi: “Ecco come stanno le cose”

IL FLOP DELLA DIFFERENZIATA A VITTORIA? IL CONSIGLIERE SCUDERI: “ECCO COME STANNO LE COSE. E CHI SPUTA VELENO SULLA GIUNTA MOSCATO DOVREBBE PRIMA DI OGNI ALTRA COSA RECITARE IL MEA CULPA”

VITTORIA – “Sono davvero risibili le affermazioni che stiamo leggendo in questi giorni sul presunto flop della differenziata quando chi accusa, in particolare gli ex sindaci Nicosia e Aiello, non ha mosso neppure un dito per fare in modo che questa rivoluzione in città si realizzasse”. Lo dice il consigliere comunale di Riavvia Vittoria, Giuseppe Scuderi, rispedendo al mittente le roventi critiche che non prendono minimamente in considerazione quello che è realmente accaduto con riferimento, soprattutto, alla vicenda dell’umido. “I fatti – spiega Scuderi – sono molto chiari. Sino al 30 giugno, il Comune di Vittoria ha conferito l’umido a Ramacca, presso l’Ofelia ambiente. E ciò è testimoniato da dati, schede, tabelle di viaggio e chi più ne ha più ne metta. Vicenda di cui si è occupata anche la commissione Trasparenza presieduta dalla consigliera Valentina Argentino che, se avesse un poco di onestà intellettuale, dovrebbe dichiarare come stanno veramente le cose. Anche perché dall’1 luglio il Comune di Vittoria, come sta accadendo a decine di altri comuni in Sicilia, non sa dove conferire l’umido in quanto la Regione non ha previsto un piano specifico per smaltirlo. Le società che lo accoglievano hanno raggiunto il massimo tonnellaggio per le quali erano state autorizzate. E, adesso, devono respingere ogni tipo di richiesta”. Scuderi, dunque, elenca di chi sono le responsabilità di quanto sta accadendo. “Chi ha amministrato negli anni precedenti l’Ato, la Srr non si è preoccupato – aggiunge Scuderi – anche perché non è stato sollecitato dai precedenti amministratori comunali, di fare finanziare dalla Regione il centro di compostaggio della nostra città. Se a ciò si aggiunge il fatto che la Regione, finora, nulla ha fatto per aumentare le quantità che è possibile conferire nelle varie piattaforme, è chiaro che abbiamo di fronte il classico cane che si morde la coda. E tutto ciò nonostante l’Amministrazione comunale stia facendo il possibile per trovare qualche porta aperta. Ma il panorama complessivo è disarmante. Quindi, i vari Aiello, Nicosia, che sputano veleno sulla giunta Moscato, dovrebbero solo pensare a ricordare che cosa non hanno fatto loro quando erano al timone di palazzo Iacono. Poi, il confronto può essere avviato a trecentosessanta gradi con tutti, ci mancherebbe. Ma non dimenticando di partire da queste premesse”.

CONSIGLIERE DI “RIAVVIA VITTORIA” GIUSEPPE SCUDERI
Print Friendly, PDF & Email