Giorgio Assenza (FI): “Riaprire subito la Torre Cabrera di Pozzallo magari …prima che cada in rovina!”

Pozzallo, 15 maggio 2015 – “Basta con questa politica del non fare! Davanti a un problema, questa amministrazione regionale sa soltanto correre ai ripari: mettere transenne e divieti e non intervenire oltre, con opere mirate al ripristino del bene – denuncia Giorgio Assenza – E, stavolta, il bene è storico e di grande valenza turistica”. Il deputato regionale di Forza Italia si riferisce al Caricatore fatto costruire dal conte di Modica, Bernat Cabrera, ora proprietà del demanio regionale ma fiore all’occhiello e richiamo turistico per Pozzallo, chiuso al pubblico quasi un anno fa a seguito di un sopralluogo tecnico dei BB.CC. e “semplicemente abbandonato al degrado – riprende Assenza – Deterioramento che, in mancanza di interventi, non può che avanzare”.
“Oltre dieci mesi senza alcun tipo di informazione sugli improcrastinabili interventi regionali dei quali dovrebbe godere la Torre Cabrera, l’antico Caricatore di Pozzallo, malgrado le reiterate richieste di delucidazioni inviate dal Comune a soprintendente e assessore, sono veramente troppi! In pratica, nemmeno una nota di ricevuta per le richieste stesse: quaranta centesimi di francobollo o un email pec non credo avrebbero aumentato di troppo il deficit economico di una Sicilia governata e amministrata alla …vediamo come viene”.
“Cosa impedisce, alla Regione, di dare per intanto un semplice cenno di esistenza in vita, quantomeno rispondendo con un altrettanto semplice ricevuto? E cosa si aspetta per permettere di nuovo la fruizione del monumento e la riqualificazione del sito turistico? – conclude Assenza, il quale ha presentato una interrogazione urgente all’Ars – Aspettiamo che cada, sì da toglierci definitivamente il pensiero?!”.

Print Friendly, PDF & Email