Giuffrida (Commissione Agricoltura UE): “IMU agricola colpisce settore già in crisi. Vicina ad agricoltori e cittadini”

CATANIA – “Sono vicina agli agricoltori che protestano dopo l’approvazione della legge sull’ IMU agricola e ai quali confermo piena solidarietà. Sebbene l’ultima formulazione contenga correttivi, rimane una fortissima penalizzazione soprattutto per le piccole aziende costrette a sopportare il peso di una tassazione indifferenziata in assenza di una perequazione che tutti auspicavamo“. Lo dichiara Michela Giuffrida, parlamentare europeo del Pd e componente della Commissione Agricoltura.
Mentre l’Europa concentra le sue forze sullo sviluppo rurale, fissando importanti obiettivi strategici come competitività e redditività e stanziando corposi fondi attraverso il FEASR, l’Italia ostacola gli agricoltori imponendo nuove imposte in un Paese in cui solo il 6% degli agricoltori ha meno di 35 anni. L’Imu agricola – continua l’europarlamentare Giuffrida – contraddice quanto stabilito dalla PAC il cui obiettivo è mantenere vive le campagne e la filosofia stessa della politica comunitaria di incentivazione alle aziende agricole. Come ho già fatto prima – conclude Giuffrida – sono al  fianco degli agricoltori per chiedere di abrogare una tassa iniqua e ingiusta.Le difficoltà economiche delle casse pubbliche non si risolvono gravando di tasse chi già soffre una crisi senza precedenti“.

Print Friendly, PDF & Email