Giuseppe Scuderi (Riavvia Vittoria) sulle discariche abusive: “Chi oggi attacca l’amministrazione, cosa ha fatto quando ha amministrato?”

VITTORIA – “Chi oggi attacca il sindaco Giovanni Moscato per il pugno duro contro chi sporca ed inquina che cosa ha fatto per evitare il propagarsi delle discariche abusive? E’ arrivato il momento di denunciare: tolleranza zero e nessuna scusante per chi abbandona i propri rifiuti domestici sui cigli delle strade”. Il consigliere comunale della lista “Riavvia Vittoria” Giuseppe Scuderi interviene a proposito del fenomeno delle discariche abusive che interessa le zone periferiche della città di Vittoria.

“E’ inaccettabile -esordisce Scuderi- ascoltare e leggere frasi di esponenti politici che invece di condannare i gesti di inciviltà e di illegalità per reati ambientali, non perdono occasione di attaccare l’attuale amministrazione comunale che bene sta facendo ad aumentare i controlli nelle zone periferiche”.

“Se vogliamo incrementare il flusso di turisti nella nostra città –prosegue ancora Scuderi- dobbiamo cominciare a mantenere pulita la zona dell’aeroporto di Comiso. Purtroppo proprio nei pressi dello scalo casmeneo intitolato a Pio La Torre in questi anni c’è stata la presenza di discariche abusive dovuta all’inciviltà dei cittadini, poco importa se vittoriesi o comisani. Fa bene la nostra amministrazione comunale a combattere questo triste e atavico fenomeno nonostante ci sia chi provi a strumentalizzare e a denigrare l’operato della Giunta. Gli incivili individuati in questi giorni devono servire da monito per far capire che è necessario un cambio di rotta”.

Scuderi, inoltre, chiede di intensificare i controlli anche nelle zone periferiche di campagna. “Nonostante il territorio della città di Vittoria e della frazione di Scoglitti sia davvero molto esteso –conclude il consigliere di “Riavvia Vittoria”- bisogna proseguire nella strada dei controlli con una maggiore presenza delle forze dell’ordine e della polizia locale, anche in borghese, per individuare i colpevoli. Ai cittadini per bene chiedo di avere il coraggio di segnalare i comportamenti illegali e di non voltarsi dall’altra parte”.

Print Friendly, PDF & Email