I fondi per la piena fruibilità del porto piccolo di Pozzallo, l’on. Orazio Ragusa: “L’utilizzo dei 370mila euro frutto dell’attività di concertazione tra enti da me auspicata e accompagnata”

I fondi per la piena fruibilità del porto piccolo di Pozzallo, l’on. Orazio Ragusa: “L’utilizzo dei 370mila euro frutto dell’attività di concertazione tra enti da me auspicata e accompagnata. E’ un modello da seguire anche per il futuro di altre realtà infrastrutturali del nostro territorio”

POZZALLO – “La notizia dell’utilizzo dei 370.000 euro, vale a dire le somme che, attraverso l’impiego dei fondi ex Insicem, concessi dal Libero consorzio comunale di Ragusa al Comune di Pozzallo, serviranno a concretizzare una serie di interventi per la fruibilità del porto piccolo, è la diretta conseguenza di una attenta e accorta azione di concertazione tra enti che da me auspicata e accompagnata è stata indispensabile per riuscire a tagliare il traguardo”. A dirlo è l’on. Orazio Ragusa con riferimento agli interventi che saranno effettuati per quanto riguarda il ripristino degli impianti tecnologici, la viabilità interna ed esterna, nonché il mantenimento e la protezione del canale d’ingresso dell’infrastruttura dopo la firma della convenzione tra l’Assessorato delle Infrastrutture e Mobilità ed il Comune di Pozzallo. “La convenzione – precisa l’on. Ragusa – ha assicurato l’utilizzo di personale tecnico regionale per l’esecuzione dei lavori succitati, in particolare per la progettazione e direzione dei lavori. Proprio grazie a questa collaborazione tra enti diversi, Comune di Pozzallo, Genio Civile di Ragusa e Libero consorzio comunale, si è arrivati, in tempi brevi, alla redazione di un progetto in grado di dare risposta ad una serie di criticità esistenti, sia all’interno dell’area portuale e sia alla viabilità esterna, ad essa collegata. Tutto ciò ha consentito di superare una situazione in fase di stallo da parecchio tempo, prima tra tutti la movimentazione della sabbia dall’ingresso del porto piccolo, in modo da consentire la formazione di un canale di transito profondo e sicuro ai pescatori e ai diportisti che giornalmente transitano in quella area”. “Intanto – rassicura l’on. Ragusa – iniziamo da questo importante intervento, che soprattutto grazie alla concessione della draga da parte del Libero consorzio comunale di Ragusa, darà delle risposte immediate ai possessori di barche da pesca e da diporto, sicuri che, a breve, saranno appaltati i rimanenti lavori necessari per una migliore fruibilità di tutta la struttura portuale”. In particolare, all’esterno del porto, verranno effettuati dei lavori urgentissimi di sistemazione dei giunti di dilatazione posti sugli impalcati dei ponti esistenti, nonché la posa in opera di conglomerato bituminoso su alcuni tratti stradali della circonvallazione Pozzallo-Ispica che si rendono necessari per evitare di dirottare tutto il traffico proveniente da Siracusa e da Scicli all’interno dell’abitato di Pozzallo. All’interno del porto, invece, si interverrà con il ripristino dell’impianto di illuminazione delle torri faro esistenti, nonché al ripristino di alcuni tratti di pavimentazione stradale con conglomerato bituminoso, nell’area commerciale del porto. Inoltre, è prevista la sostituzione di un tratto della barriera di sicurezza esistente danneggiata dalla ruggine nella parte laterale sinistra della carreggiata. Assieme a questo intervento è prevista la fornitura e posa in opera di alcune bitte di ormeggio nel tratto di banchina commerciale utilizzato per il ricovero dei pescherecci. “Come si vede – continua l’on. Ragusa – si tratta di azioni assolutamente necessarie per eliminare tutta una serie di anomalie più volte messe in luce da chi la struttura portuale la vive quotidianamente. La sinergia tra la Regione, il Genio civile, il Comune e il Libero consorzio comunale ha dunque funzionato. Chissà che questo non possa essere il modello da adottare pure nel futuro per ulteriori interventi da concretizzare nelle realtà infrastrutturali del nostro territorio a beneficio dei cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email