Incontro alla camera dei deputati del Tavolo Verde Sicilia con l’on. Roberto Speranza cofondatore di art. Uno-MDP

ROMA – Si è svolto alla Camera dei Deputati il 10 maggio 2017 un incontro fra una delegazione del Tavolo Verde Sicilia (composta da Don Giuseppe Di Rosa, Sen. Concetto Scivoletto, On. Francesco Aiello, Sig. Pietro Medica) e l’On. Roberto Speranza, Cofondatore di Art. Uno-Movimento Democratico e Progressista.
L’incontro, al quale hanno partecipato anche i Parlamentari siciliani On. Angelo Capodicasa, On. Pippo Zappulla, Sen. Gianni Battaglia, rappresenta l’avvio di un’interlocuzione che il Tavolo Verde Sicilia vuole sviluppare con tutte le forze politiche, parlamentari e istituzionali disponibili a confrontarsi con le analisi, le proposte e le iniziative del Tavolo Verde Sicilia in materia di agricoltura, pesca e identità territoriali. In questo quadro si terrà prossimamente un incontro del Tavolo Verde Sicilia con i dirigenti nazionali e i Gruppi parlamentari di Camera e Senato di Sinistra Italiana.
Le questioni portate all’attenzione dell’On. Roberto Speranza hanno riguardato:

  • la presenza consolidata e crescente della mafia nella filiera ortofrutticola nazionale, nei Mercati italiani e nel Mercato di Vittoria, nel settore dell’autotrasporto e degli imballaggi e la necessità e l’urgenza di un salto di qualità nell’azione di contrasto dello Stato: in questo contesto è stata motivata la richiesta del Tavolo Verde Sicilia al Ministro dell’Interno di un accesso, ai sensi della normativa antimafia, al Mercato di Vittoria, struttura interamente pubblica, diventata da anni – all’interno dell’intera filiera – uno degli snodi strategici delle attività mafiose;
  • l’istituzione di una Commissione d’inchiesta parlamentare sulla filiera ortofrutticola nazionale;
  • l’esigenza di una forte discontinuità sui temi del Mezzogiorno, della Sicilia e sulla funzione strategica dell’agricoltura che si configura sempre di più come elemento indispensabile per un nuovo modello di crescita sostenibile dei nostri territori, nonché sulle questioni decisive del cibo e dell’alimentazione;
  • la riforma della filiera agroalimentare italiana, oggi squilibrata a svantaggio dei produttori agricoli e dei consumatori e a vantaggio della intermediazione parassitaria, a volte mafiosa, e della grande distribuzione organizzata. Attraverso un disegno di legge di iniziativa popolare si intende aprire un grande dibattito nel Paese, contestualmente a un disegno di legge di iniziativa parlamentare che coinvolga tutte le forze parlamentari riformatrici;
  • la necessità di un cambiamento radicale della Politica Agricola Comune (PAC) che non solo da anni discrimina i prodotti mediterranei, le piccole e medie imprese agricole e zootecniche, a vantaggio dei prodotti continentali e delle grandi imprese ma impedisce anche l’attivazione di interventi specifici durante crisi di mercato sempre più frequenti e sempre più devastanti, responsabili della morte di migliaia di piccole e medie aziende agricole. Per il Tavolo Verde Sicilia o si cambia radicalmente o AGREXIT, cioè la ridefinizione strutturale della PAC;
  • l’urgenza di un cambio di rotta per quel che riguarda gli accordi euromediterranei: da una parte attraverso la valutazione d’impatto agricolo come elemento dirimente per il nostro Paese prima della ratifica di eventuali nuovi accordi, dall’altra parte attraverso un sistema di controlli frequenti e rigorosi relativi alla qualità e alla quantità dei prodotti agricoli provenienti dai Paesi Terzi mediterranei.

Su tutti i temi illustrati la delegazione del Tavolo Verde Sicilia ha registrato grande attenzione e interesse da parte dell’on. Roberto Speranza e degli altri Parlamentari presenti all’incontro.
In concreto: i Parlamentari di Art. Uno-Mdp presenteranno sia alla Camera dei Deputati che al Senato della Repubblica interrogazioni urgenti al Ministro dell’Interno sulla grave minaccia, rappresentata dalle organizzazioni mafiose, alla democrazia e all’economia agricola del vittoriese, della fascia trasformata e dell’intero territorio siciliano, nonché sulla necessità dell’accesso, ai sensi della normativa antimafia, al Mercato di Vittoria. Inoltre i temi della riforma della filiera agroalimentare italiana e di un cambiamento della PAC nei confronti dei prodotti mediterranei e degli strumenti d’intervento nelle crisi di mercato saranno affrontati nella Conferenza programmatica di Milano, FONDAMENTA, promossa da Art. Uno-Mdp dal 19 al 21 maggio 2017.
Sono state sottolineate e apprezzate da parte dell’on. Roberto Speranza la novità e l’originalità del Tavolo Verde Sicilia come Movimento politico e culturale che produce analisi, proposte e iniziative sui temi dell’agricoltura, della pesca e delle identità territoriali.

TAVOLO VERDE SICILIA
Don Giuseppe Di Rosa, Presidente onorario
Sen. Concetto Scivoletto, Coordinatore regionale
On. Francesco Aiello

Print Friendly, PDF & Email