Inps, Taddei (PD): “Andamento lavoro positivo, su voucher no emergenza”

“I dati Inps relativi al mese di novembre 2016 confermano il consolidamento del trend positivo in atto nel mercato del lavoro italiano”.

Ad affermarlo Filippo Taddei, responsabile economia e lavoro PD  che aggiunge:” E’ un consolidamento che ha due caratteristiche principali. La prima è l’aumento della stabilità occupazionale e una riduzione della precarietà: continua a crescere la qualità del lavoro con una variazione netta positiva dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato. Infatti, anche nel mese di novembre, sono aumentati i rapporti di lavoro a tempo indeterminato (+4,503 nel mese), aumento che coinvolge anche i contratti di apprendistato. L’aumento annuale dei rapporti a tempo indeterminato è di oltre 65.000. Nel confronto con l’aumento numerico dei rapporti a termine non bisogna trascurare che un singolo lavoratore ha tipicamente vari rapporti a termine nell’anno corrispondente ma solamente un rapporto a tempo indeterminato.  La seconda caratteristica, che indica un consolidamento del trend positivo nel mercato del lavoro italiano, ha a che fare con il lavoro accessorio (voucher): nei mesi di novembre e dicembre, dopo che è stata introdotta la tracciabilità da parte del Jobs Act (ottobre 2016), si è fermata la crescita dei voucher. Questo blocco della crescita è una prima evidenza della efficacia della tracciabilità e della riconduzione di questo strumento al suo obiettivo originale. Rimane ancora molto da fare per contrastare il lavoro nero, ma le nostre possibilità di successo sono legate ad una strategia  che sappia migliorare tutti gli strumenti a disposizione senza scartarli preventivamente con prese di posizione preconcette”.

 

Print Friendly, PDF & Email