Integrazione sociale e inserimento lavorativo dei migranti: Finanziato a Ragusa un progetto

Finanziato a Ragusa un progetto pilota frutto della sinergia tra l’on. Orazio Ragusa e l’assessore regionale alle Politiche sociali Gianluca Micciché

RAGUSA – Un “Piano Integrato degli interventi in materia di inserimento lavorativo e di integrazione sociale dei migranti” per realizzare il quale la Regione è risultata assegnataria di un finanziamento per un importo complessivo di 138.117 euro. A darne notizia l’on. Orazio Ragusa il quale sottolinea che l’intervento proposto, destinato ad esaltare nello specifico le peculiarità del territorio ibleo e a favorire le politiche di integrazione, mira a potenziare l’accesso alla rete dei servizi territoriali e una loro implementazione, a innalzarne gli standard qualitativi e a creare procedure condivise di presa in carico e inserimento socio-lavorativo dei cittadini di Paesi terzi attraverso la sperimentazione del Punto di accesso ai servizi (Pas). Tra l’altro, i servizi integrati nel Pas di ambito, con funzione prevalentemente di orientamento, di sostegno, di accompagnamento e di prima valutazione, saranno attivati presso il Centro Polifunzionale di informazione e servizi per l’immigrazione, realizzato con fondi del Pon Sicurezza 2007/2013, che si trova a Ragusa in viale Napoleone Colajanni. Si tratta di un progetto pilota, che parte proprio da Ragusa per tutta l’isola, grazie alla sinergia tra l’on. Orazio Ragusa, di cui continua l’impegno per il territorio ibleo, con l’assessore regionale al ramo Gianluca Micciché, avviato dalla Regione Siciliana – Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali in forza dell’accordo sottoscritto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione per la programmazione e lo sviluppo di interventi finalizzati a favorire l’integrazione sociale e l’inserimento lavorativo dei migranti regolarmente presenti in Sicilia.

Print Friendly, PDF & Email