Ispica. Al Consiglio Comunale del prossimo 29 marzo la diminuzione della Tassa di Rifiuti per le persone sole ed ultrassessantacinquenni

E’ convocato per le ore 20:30 del prossimo 29 marzo – annuncia il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Roccuzzo – una nuova seduta della civica assise ispicese.

Dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2016-2018 e del documento unico di programmazione il Consiglio si appresterà a confermare le aliquote IMU e TASI, ma sarà oggetto di discussione la proposta di diminuzione della Tassa sui rifiuti per i cittadini che hanno compiuto i 65 anni di età e che vivono da sole nelle loro abitazioni.

Si tratta di un provvedimento importante – continua il Presidente Giuseppe Roccuzzo – di un atto che dimostra l’intenzione di soddisfare l’esigenza di quei cittadini che vivono nella loro abitazione da soli, e che in passato hanno ricevuto bollette relative alla Tassa dei rifiuti alte solo perché l’abitazione ereditata e dove vivono ha una superficie consistente. Con questa proposta si determina una riduzione del 33 % stimando un risparmio di circa 120 euro per utenza.

Inoltre il Consiglio darà seguito all’annullamento della delibera d’adozione della rielaborazione parziale della Revisione del Piano Regolatore Generale attraverso la discussione dell’aggiornamento degli elaborati relativi al Piano, atto propedeutico all futura e definitiva adozione.

Ribadiamo la ferma volontà di dotare la città di un Piano Regolatore – dichiara il Sindaco Pierenzo Muraglie – nel frattempo riteniamo importante attenzionare anche la pressione fiscale che grava sulle fasce più deboli; riuscire a diminuire la Tassa dei Rifiuti del 33% ai nostri concittadini che vivono da soli e che hanno più di 65 anni, rappresenta un atto di giustizia sociale oltre alla dimostrazione di come, attraverso la raccolta differenziata, si possa concretamente redistribuire ai cittadini il risparmio generato.

Print Friendly, PDF & Email