La Porta: “La “strana” ripavimentazione delle strade a Marina di Ragusa”

LAPORTA: “L’ASFALTO NON HA RISPARMIATO LA ZINELLA. E POI NON SI CAPISCE PERCHE’ IN ELENCO CI SONO VIE CHE NON AVEVANO BISOGNO DI INTERVENTI MENTRE ALTRE CHE VERSANO IN UNO STATO PIETOSO RIMARRANNO COSI’ COME SONO”

Ragusa, 19 giugno 2015 – “Aspettavamo con ansia che la ripavimentazione delle strade di Marina di Ragusa potesse concretizzarsi. Ora che, finalmente, questo momento è arrivato, non mancano gli interrogativi rispetto alle modalità di un intervento che ci lascia parecchio perplessi”. Lo dice il consigliere comunale Angelo Laporta dopo avere constatato che in via Amalfi la copertura dell’asfalto è stata fatta a 360 gradi, sommergendo pure la cosiddetta “zinella”, cioè quella parte in pietra che insiste tra il marciapiede e la sede stradale e che storicamente viene risparmiata, da sempre, dalle colate di asfalto. “Ora, non vorremmo essere definiti incontentabili – continua Laporta – però non ci piace quando gli interventi non sono effettuati a regola d’arte. Mi premurerò di chiedere notizie in aula all’assessore al ramo, Salvatore Corallo, per comprendere se questa è una nuova tecnica, ma ne dubito, oppure se si tratta di superficialità nella gestione dell’attività e quindi non è stato affatto tenuto in considerazione che la zinella ai lati della strada avrebbe dovuto essere risparmiata. Io non comprendo come mai non si stia attenti a determinati particolari perché sono sempre questi ultimi che fanno la differenza. Non vorremmo che un lavoro del genere sia stato portato avanti per risparmiare qualche euro di scarifica. Cercheremo di comprendere anche da chi è stata avallata tale inopportuna decisione: dagli uffici preposti o dall’assessore Corallo? Ormai, ad ogni modo, il danno è fatto. Anche se solleciteremo l’Amministrazione comunale ad evitare che il problema si ripeta altrove”. Laporta, poi, rileva che sull’elenco delle strade da asfaltare a Marina figura via Salvatore Ottaviano che, però, non versa in pessimo stato. “E’ una scelta – aggiunge il consigliere – fatta non so da chi e non so per quale motivo. Ma non ha alcun senso. Infatti, non si comprende perché la via Ottaviano sia stata inserita nell’elenco (forse qualche amico da accontentare?) visto che altre strade nel cuore della frazione, come via Sampieri, della Vittoria, via Salerno, versano in uno stato a dir poco pietoso”.

Print Friendly, PDF & Email