La proposta di Ragusa in movimento: “Comune conceda riconoscimento a associazioni sportive che si adoperano per la crescita della città”

Ragusa, 4 dicembre 2015 – Il presidente dell’associazione “Ragusa in Movimento”, Mario Chiavola, rivolge un invito all’Amministrazione comunale affinché prenda in considerazione la possibilità di concedere un riconoscimento a quelle realtà sportive che si adoperano per il bene della città, senza alcun fine di lucro, anzi spesso rimettendoci di tasca propria. “E’ il caso – afferma Chiavola – dell’associazione No al doping e alla droga di Ibla che, grazie alla creatività e alla vulcanicità di uno dei suoi fondatori, Elio Sortino, per non parlare della determinazione e della capacità organizzativa di un altro dei componenti Guglielmo Causarano, riesce a dare vita a momenti di aggregazione, all’insegna della passione sportiva con una periodicità e con un entusiasmo che non può non meritare la dovuta attenzione. Domani, ad esempio, la No al doping animerà la sesta edizione del memorial di podismo dedicato a Giovanni Donzella, in occasione della Festa dell’Immacolata Concezione che si tiene a Ibla. Poi, domenica, sempre nel contesto degli stessi festeggiamenti, sarà la volta del torneo dell’Amicizia con momenti sportivi dedicati al ping pong e al calcio balilla che coinvolgeranno anche i rifugiati ospiti della struttura di piazza Chiaramonte”. “Ma questi – aggiunge Chiavola – sono soltanto due degli ultimi esempi. Perché durante l’anno sono davvero innumerevoli le iniziative proposte dalla No al doping. Ecco perché secondo noi tali azioni meritorie sono da prendere nella dovuta considerazione. E un’Amministrazione che si rispetti non può far passare sotto silenzio tutto ciò ma anzi deve valorizzare il più possibile realtà del genere sperando che le stesse possano fungere da elemento di emulazione anche per altri sodalizi”.

Print Friendly, PDF & Email