Lega Comiso chiede un incontro al Sindaco

COMISO (RG) – I candidati della lista alle amministrative e i tesserati della Lega della sezione di Comiso auspicano un incontro con il Sindaco della città. Tale auspicio nasce a valle del dibattito tenuto in occasione della consegna delle tessere di adesione 2018 al partito di Salvini.
Le considerazioni poste da iscritti e simpatizzanti hanno fatto emergere come l’azione politica di governance della Città, attualmente volenterosa ma non brillante, richiederebbe il forte contributo e coinvolgimento di forze nuove e moderne. Si auspica l’abbandono di logiche politiche che negli ultimi anni hanno condotto Comiso ad un declino economico e valoriale.
In particolare si intende portare al tavolo istituzionale i prioritari temi:
• la riduzione delle tasse comunali a partire dal 2018
• un piano infrastrutturale delle opere pubbliche chiaro e calendarizzato
• il piano strategico per l’occupazione
• la pianificazione strategica e progettuale per il rilancio di SOACO e dell’Aeroporto di Comiso
Ad oggi, la governance della Città non prevede livelli di benchmark per la pianificazione di servizi all’altezza di agglomerati civici in grado di porsi come attore principale nella competizione nazionale e internazionale. Inoltre il piano di programmazione territoriale nei primi cento giorni di governo di Comiso risente di vetusti comportamenti medievali che non tengono conto dell’aggressivo scenario macro-economico.
Per la Lega di Comiso e Pedalino è arrivato il momento di dire basta: “LA PACCHIA E’ FINITA”. Chiediamo alla governance della Città, eletta ANCHE per merito del nostro determinante consenso elettorale, di affrontare da subito e con coraggio la sfida del vero “CAMBIAMENTO”.

Print Friendly, PDF & Email