L’erodeputato Giovanni La Via sull’operazione Tokhla

Catania, 4 dic 2014 – “La Procura di Catania guidata dal dott. Giovanni Salvi si conferma ancora una volta protagonista nella lotta al traffico di esseri umani“. Ad affermarlo è il deputato europeo Giovanni La Via, Presidente della Commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare del Parlamento europeo complimentandosi con investigatori e magistrati per la brillante operazione portata a termine questa mattina con il fermo di alcuni presunti componenti di un organizzazione criminale dedita al traffico di essere umani. “Il buon esito dell’operazione è anche il risultato di un duro lavoro dei magistrati che operano a Catania, per l’individuazione di strumenti giuridici che hanno consentito di perseguire i migranti della morte anche in acque internazionali, riuscendo ad ottenere anche il via libera da parte della Suprema Corte“.
I miei complimenti – continua La Via – vanno anche alla polizia di Stato per aver liberato i 9 cittadini somali rinchiusi in un’abitazione in attesa che i loro parenti inviassero denaro e documenti per la loro liberazione“.
Lo sforzo per contrastare questa criminalità – conclude La Via –  va condiviso anche a livello europeo. Noi dobbiamo eliminare dal Mediterraneo i mercanti di morte, e per questo dobbiamo lavorare incessantemente come Europa sulla costa africana, non solo presidiando il confine, ma  investendo nei paesi del Nord Africa, nei paesi in crisi in cui esiste il problema. Con accordi bilaterali, ove possibili, e in altri casi con presidi europei per essere in grado di fare lì una serie di operazioni preliminari: dalla richiesta fino al riconoscimento dei richiedenti asilo. Anticipare tutto questo – conclude l’europarlamentare – significherebbe garantire il loro trasferimento in Italia o in altri Stati membri in piena sicurezza“.

Print Friendly, PDF & Email