Liberi consorzi, Marziano: «Nuova legge adeguata »

SIRACUSA, 31 Luglio 2015. «La nuova legge sui Liberi consorzi mantiene e rafforza il ruolo di ente intermedio già svolto dalle Province». A dichiararlo è stato il deputato regionale Bruno Marziano, presidente della Terza commissione “Attività produttive e Agricoltura” dell’Assemblea regionale siciliana. «E’ una buona legge – ha dichiarato il parlamentare regionale – quella sui Liberi consorzi approvata oggi all’Ars, che mantiene e rafforza il ruolo dell’ente intermedio che la Provincia ha sempre svolto, con il mantenimento di tutte le competenze già attribuite in passato e con l’assegnazione di nuove ed importanti competenze, ad esempio in materia urbanistica. Così come su tutta una serie di altre questioni, il Libero consorzio sarà un organismo per avvicinare i cittadini alla pubblica amministrazione. La legge, infine, tutela pienamente i 6 mila lavoratori delle ex province e ne salvaguarda la professionalità, oltreché i lavoratori delle società partecipate. Nel momento in cui si eliminano gli organismi di elezione diretta, avere attribuito il compito di elezione degli organismi dei Liberi consorzi ai sindaci e ai consiglieri titolari del consenso popolare, assegna a questi organismi, ancorché di secondo livello, una piena legittimità. Sabato mattina alle 10,30 nella sezione del Pd di viale Teocrito a Siracusa, insieme alla collega Marika Cirone Di Marco, illustrerò nel dettaglio i contenuti delle legge nell’ambito di una  conferenza stampa».

Print Friendly, PDF & Email