Lorenzin: dalla stabilità finanziamento senza precedenti a sostegno delle nascite

Roma, 24 ott 2014 – “La legge di stabilità è in Parlamento e porta il marchio Ncd“. Dichiara l’on. Beatrice Lorenzin, ministro della Salute. “Il provvedimento – continua l’on. Lorenzin – varato dal Governo, che stanzia per la natalità, di qui al 2020, 3.642 milioni di euro, dà corpo a quanto stavamo già affrontando dal punto di vista medico e sanitario con il “Tavolo della Fertilità”.
Nei mesi scorsi abbiamo più volte evidenziato il gravissimo problema della denatalità. Solo l’anno scorso sono nati 25mila bambini in meno rispetto all’anno precedente. Ed è la conferma della tendenza degli ultimi cinque anni.
Se non nascono bambini, l’Italia è un Paese senza futuro e senza alcuna possibilità di pagare l’assistenza e le pensioni a una popolazione fortunatamente sempre più numerosa e longeva.
Ricordo che il provvedimento prevede un sostegno per ogni bambino nato o adottato fino al terzo anno di età, e stanzia per il 2015 i primi 500 milioni, 202 direttamente sotto forma di assegno per il sostegno alla natalità, fondo che dovrebbe essere sufficiente e che comunque verrà eventualmente integrato, e 298 milioni a un Fondo da destinare a politiche per la famiglia.
Nel 2016 lo stanziamento passerà a 607 milioni mentre per il 2017 e 2018 sarà di 1.012 milioni. Nel 2019 sono previsti 607 milioni e nel 2020 saranno 202 milioni di euro.
Abbiamo fatto il primo grande passo con un finanziamento ingente e che non ha precedenti perché, in questo caso, non si tratta di uno spot ma di una misura strutturale, che accompagna le mamme per i primi tre anni di ogni neonato.
Occorrerà adesso proseguire con ulteriori provvedimenti e personalmente auspico che l’incentivo possa accompagnare ogni neonato fino al quinto anno di età e che un nuovo welfare dia il giusto sostegno alle madri e alle famiglie”.

Print Friendly, PDF & Email