Lotto autostradale Rosolini-Modica, l’appello di Gennuso: “Il cantiere rischia di fermarsi”

I finanziamenti per l’infrastruttura ancora giunti solo in piccola parte, il Deputato Regionale chiede maggiore attenzione per evitare ritardi

Siracusa, 8 ottobre 2015- “Il cantiere del lotto autostradale Rosolini-Modica rischia di fermarsi”. L’allarme è lanciato dal Deputato Regionale Giuseppe Gennuso che, seguendo i lavori del nuovo lotto autostradale, ha rilevato come le condizioni in cui sta lavorando l’azienda capofila dell’appalto, la Condotte d’Acqua Spa, siano precarie per la mancanza dei fondi necessari per proseguire.

“Si tratta di un’opera molto importante, che i Siciliani aspettano da decenni. Per questo occorre rimuovere ogni possibile problema che possa rallentarne il corso. La mancata corresponsione dei fondi necessari a proseguire i lavori rappresenta un grave danno per l’azienda e si riversa su tutte le maestranze e gli operai che stanno lavorando all’opera. Abbiamo già atteso troppi anni per vedere realizzata questa infrastruttura e chissà se mai la potremo percorrere tutta intera. Chiedo al Cas e al Governo Regionale e Nazionale di interessarsi per effettuare i pagamenti necessari affinchè il cantiere possa proseguire”.

Un appello è poi rivolto anche alle imprese che gestiscono il cantiere: “Quest’opera rappresenta una grande speranza per l’economia del territorio: operai, maestranze, artigiani, fornitori, si aspettano di essere chiamati a contribuire. Purtroppo invece mi risulta che solo una piccola parte degli operai proviene dalle nostre zone, che tanto avrebbero bisogno di occasioni di lavoro. Chiedo alla Condotte d’Acque Spa di impegnarsi per assumere più lavoratori dalle province di Ragusa e Siracusa, favorendo un momento di rilancio economico dell’economia locale”.

Print Friendly, PDF & Email