Mafia. Lumia (Pd): “interrogazione, no pensioni ai boss”

Roma, 20 maggio 2015  –Chi si macchia di reati di stampo mafioso o terroristico non può percepire pensioni, indennità, contributi”. Lo scrive il senatore Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia, in un’interrogazione presentata ai ministri dell’Interno, Angelino Alfano, e del lavoro, Giuliano Poletti.
Nell’atto di sindacato ispettivo il senatore democratico chiede: “se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza dei fatti descritti in premessa e se intendano avvalersi dei propri poteri ispettivi per verificare presso tutti gli istituti di previdenza pubblici il numero delle prestazioni erogate ai boss di mafia; se il Governo ritenga opportuno adottare in tempi rapidi, sulla scorta dei disegni di legge depositati in Parlamento sull’argomento, i provvedimenti necessari per mettere fine a tale inaccettabile aberrazione, almeno sulle prestazioni previdenziali di tipo assistenziale”.

Per il testo integrale dell’interrogazione, clicca qui

Print Friendly, PDF & Email