Michela Frasca su vicende legate al consiglio dell’Unione Ibleide

GIARRATANA – “Ancora una volta mi vedo costretta a intervenire sulle vicende legate all’Unione Ibleide anche perché gli attuali organismi, presidente, sindaco di Giarratana Bartolo Giaquinta e suo vice sindaco Paolo Buscema di Monterosso non coinvolgono l’intero consiglio se non quando hanno bisogno”. Si esprime così Michela Frasca, consigliere di Insieme al consiglio comunale di Giarratana e facente parte anche del consiglio dell’Unione Ibleide. “Anche per l’ultima votazione, – Continua Frasca – il bilancio consuntivo 2015 e preventivo 2016 il sindaco presidente Bartolo Giaquinta ha avuto bisogno della minoranza. A sostenere gli atti solo sei consiglieri di maggioranza dei tre comuni e due di minoranza. Ben sette gli assenti. Una votazione, ovviamente, che rispecchia il progetto dell’Ibleide a cui fanno parte oltre che Giarratana, anche Monterosso Almo e Chiaramonte Gulfi. Vorrei rimarcare che senza l’opposizione in 5 anni non sarebbero riusciti ad approvare nessuno degli atti da loro stessi proposti. Insomma, il fallimento di Ibleide”.

Print Friendly, PDF & Email