Modello neuromotorio cognitivo riabilitativo al Busacca di Scicli

Ieri l’incontro tra Asp 7 e Ircss di Messina promosso dall’on. Orazio Ragusa: “Superate tutte le difficoltà, finalmente il servizio può partire”

Scicli, 30 ottobre 2015 – Finalmente si parte. L’on. Orazio Ragusa, dopo averlo promosso, ha partecipato, ieri a mezzogiorno, nella sede Asp di Ragusa, all’incontro tra i vertici dell’azienda sanitaria provinciale n.7 e dell’Irccs Bonino Pulejo di Messina per favorire il percorso di attivazione del modello neuromotorio cognitivo riabilitativo presso il presidio ospedaliero del Busacca di Scicli. All’incontro erano presenti: il direttore generale Asp Maurizio Aricò, con i direttori sanitario e amministrativo, rispettivamente Pino Drago ed Elvira Amato, e il direttore sanitario dell’ospedale Maggiore di Modica, Piero Bonomo; c’era anche il direttore generale dell’Ircss Angelo Aliquò. E’ stato convenuto di attivare da subito, già nei prossimi giorni quindi, il percorso di formazione del personale specialistico dell’azienda sanitaria provinciale che parteciperà ad una serie di sessioni operative all’Irccs di Messina. Nel frattempo, l’Asp 7 si attiverà per il completamento del padiglione N, al Busacca, che dovrebbe ospitare il nuovo servizio specialistico, rimodellando gli spazi secondo le esigenze dei macchinari oltre all’installazione di letti particolari, specifici per questa tipologia di pazienti. Occorre ricordare, inoltre, che l’Asp sta andando avanti per l’aggiudicazione della gestione della piscina speciale al servizio del modello neuromotorio cognitivo riabilitativo. “Questo significa – afferma l’on. Ragusa – che, dando seguito al percorso avviato nello scorso mese di agosto, dopo le attese, varie interlocuzioni e dopo uno scambio epistolare tra le parti che, sinceramente, non stava portando ad alcunché di conducente e fruttuoso nell’interesse dell’utenza, siamo riusciti a fare sedere attorno allo stesso tavolo chi dovrà contribuire all’attivazione di questo servizio, pianificando una sorta di “road map” rispetto all’attuazione della quale continueremo a vigilare. Oggi più che mai è fondamentale che il Busacca di Scicli possa fornire un servizio di eccellenza ampliando non solo la sfera delle proprie competenze ma candidandosi a garantire delle prestazioni innovative in questo ambito per il nostro territorio”.

Print Friendly, PDF & Email