Nasce a Vittoria il gruppo consiliare di Forza Italia

VITTORIA – Dopo la definizione del rimpasto al Comune di Vittoria, nasce il gruppo consiliare di Forza Italia. Il gruppo sarà formato dai consiglieri di Sviluppo Ibleo e da una parte dei consiglieri di Riavvia Vittoria. Si tratta di Biagio Pelligra, che sarà il capogruppo, Gaetano Motta, Rosamaria Mazzone, Daniela Pino (vicepresidente del Consiglio comunale) e Daniele Barrano, che proprio ieri è stato nominato assessore. “Inizia una nuova stagione politica – dice l’assessore Andrea La Rosa, vicesindaco e riferimento di Forza Italia in Giunta assieme al collega Barrano – ed era necessario che anche la geografia politica del civico consesso potesse assumere una nuova identità”. Soddisfatto il neoassessore Daniele Barrano che ha già da subito incontrato il dirigente del settore e programmato nei prossimi giorni un incontro con il personale comunale allo scopo di verificare il lavoro finora svolto e le cose da fare per il prossimo futuro, nonché pianificare una programmazione di interventi mirati che puntano a porre sotto attenzione i servizi sociali nella loro interezza; inoltre, i consiglieri comunali unitamente agli assessori di riferimento intendono puntare  a proporsi come l’espressione di un partito aperto e a scommettersi in prima persona per raggiungere traguardi sempre più prestigiosi tesi a soddisfare le esigenze della collettività. “Siamo convinti – aggiunge La Rosa – che questa sia la strada più giusta anche perché ci proponiamo ai moderati della città di Vittoria con l’esigenza di essere sempre in grado di intercettare i bisogni della comunità. Ringraziamo il partito, i parlamentari che ci hanno consentito di scommetterci in questa avventura all’interno di un grande soggetto che si avvia a una fase nuova. E con Forza Italia, adesso, andiamo avanti sfruttando nella maniera migliore le capacità e la ricchezza umana e politica dei consiglieri comunali e degli assessori presenti in Giunta. Sono certo che i risultati, in termini di consenso, continueranno ad arrivare anche in futuro”. Già subito dopo le festività, sarà convocato un incontro programmatico e organizzativo aperto, finalizzato a costruire un percorso condiviso con una base che punti a un partito partecipato e radicato sul territorio, protagonista delle prossime sfide e riferimento dei moderati e non solo.

Print Friendly, PDF & Email